Palladio, Andrea
I Qvattro Libri Dell'Architettvra: Ne' quali, dopo vn breue trattato de' cinque ordini, [e] di quelli auertimenti, che sono piu necessarij nel fabricare ; Si Tratta Delle Case Private, delle Vie, dei Ponti, delle Piazze, dei Xisti, et de' Tempij — Venedig, 1581

Seite: B_055
DOI Seite: Zitierlink: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/palladio1581/0123
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
>]u SECONDO. y,
>tir,°H A FANZOLO VilladelTnuigianodiscoftadaCastelsrancotre miglia^ krottoposta sa-
o 1,1 \ . riCa del Magnifico Signor Leonardo Emo. Le Cantine, i Granari, le Stalle, e gli altri luoghi di
iL villa sono dall'una, d'altra parte della caia dominicale, cneH'estremita loro vi sono due coloni
: }'Qlti,;f bare, che apportano vtile al padrone, & ornamento al luogo, e per tutto si può andare al coperto :
• W ilche è vna delle principal cole, che si ricercano ad vna casa di Villa, come è ssato auei tito di sopra.
att,àct0' njetro à questa fabrica è vn giardino quadro di ottanta campi Triuigiani: per mezo il quale corre
St» vnsiumicello'che rendeil sico molto bello, ediletteuole. Ensiata ornata di pitture da M.Batti-
0g§'°4! staVenetiano.
loading ...