Porcacchi, Thomaso; Porro, Girolamo [Ill.]
L' isole piv̀ famose del mondo — Venetia, 1576 [Cicognara, 2084-2]

Page: g
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/porcacchi1576/0007
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
ALLÌLLVSTRE S, CONTE

GEORGIO TRIVLTIO

DOTTORE, CAV A L I E R E>
CONTE D I MELZO,

R E G X O, E DVCAL
SENATORE-

ON è dubbio alcuno, Illustre Sig. mio, che Ia
Prudenza è il maggior dono, che posseggano
gli huomini in terrarpoiche col mezo di essa
ogniuno sa preuedere ciò chedibene, òdima
lepuò deriuare da diuerse operationi. Questa,
col pratticare co’grandi huomini,sì uiene ac-
quistando, poi che essi piu ne lono possesssori degli altri,per
la continoua prattica, che loro conuiene hauere con piu per
sone di uarie nationi, & paesi. Altri, non aggradendo quella ui-
ta, che, essendo pienadi honori, èinsieme colma dimiserie, ua
piu tostoperegrinandoperil mondo, &cong!iocchi uiene dal
la diuersitàdc'luoghi apparando à se stessouna maniera di ui-
uere,con laquale poxTa insieme infìeme & a se, & altrui com
piutamente sodisfare. Ma molti sono ancora, che ne all’u-
na, nealsaltra delle due uie non uogliono, nepossono attende
re:&perciòsi danno aleggerede’libri:con la lettionede’quali
uengono apprendendo tutto quello, che nell’una & nell’altra
maniera poteuano acquistare, & con maggior consolatione, &
minorfatica. Aque’duepriminon occorre aiuto, poi che essi
hanno la uolontà, e’1 modo di sodisfare al loro appetito . Que-
sti terzi sono degni d’essere aiutati in ogni possibile maniera.
Onde io, a chi piu di giouare altrui, che a me stesso ,diletta,
mi sono imaginato già alcuni anni di far ràccorre in un Libro le
Descriitioni delITsole piu famose del Mondo da T h o m a s o

■ O .. , a 2 POR-
loading ...