Archivio storico dell'arte — 1.1888

Seite: 161
DOI Heft: 10.11588/diglit.17347.45
DOI Artikel: 10.11588/diglit.17347.48
DOI Seite: 10.11588/diglit.17347#0255
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1888/0255
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
NATALE BALDORIA

161

stesso che possiamo riscontrare in altri avori nella scena della Nascita di GK G. 1 Nel bel dit-
tico pubblicato dal Labarte (pi. XIV), altre volte ricordato, alla rappresentazione de' Magi da-
vanti a Maria col bambino, in cui trovansi gli stessi tipi e gli stessi motivi di atteggiamenti e di
composizione, che abbiamo notati descrivendo la medesima rappresentazione nell'avorio che vo-
gliamo illustrare, è unita anche quella di un servo con cappuccio in testa, vestito di corta tunica,
il quale, alzando il capo e la mano destra in cui tiene un flagello, in atto di minaccia, ha raccolte

AVORIO DEL MUSEO VATICANO

nella sinistra le redini di 3 cavalli, che son fuori colla testa dalla porta d'un fabbricato. Questo
motivo realistico sebbene non nuovo, indica tuttavia il carattere realistico dell'arte gotico-francese
nel secolo xiv.

Tale rappresentazione così semplice in questi avori, se, da quando comparve nell'arte cri-
stiana non ebbe attraverso al medio evo mutamenti essenziali, andò tuttavia subendo delle parti-
colari modificazioni che mi sembrano veramente degne di nota.

Fin dai primi secoli (poiché fin dal sec. n si trova dipinta nelle Catacombe questa scena che

1 Nella fotografia del Simelli indicata col n. 133, è riprodotto un polittico del Museo Vaticano, in cui è
scolpito il solito gruppo dei Magi; ma vi manca la parie di mezzo, dove ad alto rilievo, come negli altri polittici
già ricordati nella prima parte di questo lavoro, dovea essere rappresentato il gruppo di Maria che tiene il bam-
bino in piedi, sulle ginocchia. Quivi è pur rappresentata la Nascita di Cristo, in cui Maria, mezzo giacente, ap-
poggiando il capo sul braccio sinistro, va ad accarezzare colla destra il bambino. San Giuseppe, seduto di fronte
ad essa, vestito di tunica e di manto che va a coprirgli il capo, appoggiata la mano destra sul bastone, alza la
sinistra ed è in atto di dolce contemplazione. Lo stile di quest'avorio, gotico-francese, por esser le figure molto
nobilmente atteggiate e le pieghe non troppo risentite, lo indica eseguito tra i secoli xm e xiv.

Archivio storico- dell'Arte — Anno I. Fase. V. 2
loading ...