Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 47
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.3
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.7
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0085
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0085
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
NUOVI DOCUMENTI 47

lo bassamento de preda da roignio della figura
istoria de chapitelli intagliati secondo lo disegnio
presuponendo le Colone quatro volte quelle 2 de
sopra tondo non ponendo lo altare in tuto . A 2500

Lo disegnio minore de Sebastiano, com figure
nove tonde computato doe figure davanti alli pi-
lastri de sopra et più uno dio padre in uno trono
de anzoli nelo archo con doe victorie in li angoli
com lo archi. — travo friso et cornisa intagliato
et sopra del nichio in la marcha uno festone inta-
gliato com aquila novero seraphino. et In li pie-
distali li indiassi de marmi machiadi com li bas-
samenti de preda da roignio intendendosi doe coione
tonde adornate secondo lo designio Non ponendo
lo altare In tuto.........A 2300

Volendo vedere la prospectiva da basso relivuo
secondo che se dimostra in li quadri dove ha la
madonna in li disegni de Sebastiano. Conviene an-
dar alli servi in uno pilastro apresso lo altare
grande a man destra. Item a san francesco in uno
pilastro allo incontro del pergole. Item a san pro-
culo alla capela del corpo de christo. Item parendo
alli nomini de volere atendere allo disegnio grande
de Sebastiano et fare la istoria della asoncione
converia observare lo nichio picolo et volendo fare

10 archivolto secondo lo designio picolo converia
observare deto desegnio, ma portare le coione fora
della fenestra secondo che apare nolo desegnio
grande ponendoli una figura sopra.

Lo disegnio de Sebastiano senza le ali fatto de
marmi da charara com figure cinque longhe piedi
3 luna com uno dio padre nel archo come nel de"
segnio minore com architrauo friso et cornise inta-
gliato secondo lo desagnio grande com lo bassa-
mento, de preda da roignio non ponendo lo altare
In tuto............A 1500

Li condutori chararini domandano in ultimo
A G 1/2 del migliaro grosso de venetia delli marmi
da charara posti in bolognia non ponendo la gabella
de ferara, ma si pensa che lo dariano per li A 6 et

11 maestri fano conto che in lo desegnio grande de
Sebastiano li andaria migliara 150. In quello de
Alfonso migliara 50. In lo minore de Sebastiano
migliara HO. In lo (sic) senza le ali del ditto mi-
gliara 70 Intendendosi el dicto peso del tuto non (?)

Nota come 4 piedi quadri de marmoro pesano
generalmente uno migliaro grosso de venecia che
dano d. 250 per piede el quale piede ha de venecia
che sono d. 11 de bologna.

Volendo fare lo desegnio magiore de Sebastiano
parte de marmoro zoè le coione basse chapiteli et

figure et lo resto de preda veronese nominata bronzo
li andaria intorno a migliara 80 le deta preda che
costaria posta in bolognia. (sic) Volendo fare lo
desegnio minore del detto come desopra li andaria
intorno a migliara 70 de deta preda che costaria
posta in bolognia. (sic)

Item se fa conto che volendo fare ciaschuno
delli desegni una parte de preda viva li andaria
intorno alla meta dela preda.

Item pigliando li marmi in venecia costariano
lo migliaro duch. 4 '/2 de xpto (?) le coione quale
volendole della longheza de piedi 6 l/2 luna et bel-
lissimo costariano duch. 15 e de mancho alla

e volendola non così in tuta belleza costariano
duch. 10 de deta longheza de piedi 6 '/2 e* de
mancho alla

Per porto de marmi et prede da venecia a ferara
b. 20 de marchitti per m.° grosso.

[tem Sebastiano offerise fare Io modello alto
piedi 2 1 '„ de legname o saguma com lo disegnio
della prospectiva et abrazare l'opera o di quela
traverne bona chura e diligentia in tutto per du-
cati 25 computandoli li 3 avuti.

Item lo dacio delli marmi paghano in venecia
la mita del chosto niente di meno se fa conto, che
com lo megio de amici sendo per opera de ghiesia
pagariano al mancho lo ',\.

Item lo dacio de ferara delli marmi paghano
al più bolognini 10 per migliaro grosso.

(Arch. di Stato di Bologna, Ed.)

XIII.

Item per dare al marmoro condutto a tute sue
spese secondo la mostra de positata apreso el R.'1" vi-
cario, et quello consigliarlo ali operaij.

Habiano a fare lo altare cum lo ornamento tuto

I

de detto marmoro concordante secondo lo disegno
in fra tri anni per A 1575 de arbiteio die ti exce-
ptuate le 7 figure.

Cum pacto che li opperai] siano obligati finir
detto lavoro excepto le dette 7 figure per detti
A 1575. 1000 li quali oltra li A 1575; 400 se abiano
a pagare mensualmente tanto che lo resto sia pa-
gato in capo deli tri anni essendo finito el lavoro.

La soma di detto lavoro finito cum le sette
statue (t.) A 1575.

Se abia a comenzare ali bassamenti de lo altare
cum li pedestalli..... sanato delo altare concor-
dato al detto ornamento tuto de detto marmoro.

(Arch. di Stato di Bologna, Id.).
loading ...