Bartoli, Pietro Santo ; Bellori, Giovanni Pietro [Contr.]
Le Antiche Lvcerne [lucerne] Sepolcrali Figvrate [figurate] Raccolte dalle Caue [cave] sotterranee, e grotte di Roma — Rom, 1691 [Cicognara, 3609]

Page: 11
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bartoli1691/0140
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
II
uertito il salutifero monogramma del Nome di Christo,, inteso per
Vna ruota. Vedali il Liceto . La Lucerna è pensile di metalla, Umile
all'altre impresse 5 il cui disegno serbasi dal Signor Pietro Santi. '

.J J> t \ L J.

3I LA NAVICELLA DI SAN PIETRO. In questa^
, lucerna si rappresenta la mistica Naue di san Pietro , che è la Santa
Cbiesà insìituita da Grillo. In cima, all' albero si legge il tiplo dì Va-
lerio Seuero, à cui appartiene la Lucerna iDOMIWS LEGEM DÀT.
V À L E RIO S E V E RO. Ma diuerse fono Pinterpretationi ♦ Pare
che quelli, laseiata la Gentilità, riceua dal Signore la nuoua- Legge da-
ta dainsterTo alla sua Chiera,& che schiuati gli errori,Christo lo indriz-
21 nel retto senderò della nauigaikm*, Tn «jutilo senso intender si pos-
sono le yALvW di JJauide nel Salmo 24. Dulcis , (^ reElmDominus:
psoptèr hoc Legem dabit• delinqwntibus in wz, intendendoli non solo de*
peccatori, ma degli altri ancora, che errano dalla dritta vita del Van-
gelo . Resla dubbioso ancora il riconoscersi le due figure in hahito
Aposlolico entro la Naue. Alcuno ha creduto che quella sedente al te-
mone, sia san Pietro , apportando l'autorità di san Bonauentura_,
Semi. 1 .in Dom.4. Pentecos. 'Nauis Simonis eft Ecclefia Simoni commiffal
Pare che l'altra figura in piedi alla prora sia Chrislo predicante a
quelli , che errano nel mare di quella vita naufragante. Contuttociò
alcuno è di parere che il reggimento del temone meglio si adatti à
Christo 5 il quale si elesse la Naue di Pietro , &c lasciò quella di Mo-
sè : Vetri 'Nauim eligit , Mofys deferiti hoc eft /pernii Synagogam perfdam ;
sidelem affhmit Ecclefam, dille santo Ambrogio Serm. x. parlando di
phristo. Non è da tralasciarsi l'erudita interpretatione del sig. Mi-
chel* Angelo Causei sopra quella Lucerna nel suo Museo Romano ,
& erudito Tesoro di Antichità, hauendo formato l'argomento sopra_>
le due parole che reslano nel titolo : E VT\p P /, VIVA S-, che era
vna preghiera solita fàrsi da quelli che moriuano a' loro più cari ami-
ci 5 o congiunti j quasi Valerio Seuero inslrutto nella Religione..*
Chrìstiana 3 con animo coliate riceuesssela morte, come legge impo-
llagli dal Signore, desiderando ad Eutropio vita più longa: Mortemi
tamquam legem [ibi à Domino impo/itam conftanti animo expeEians, lon-
giorem Eutropio *vitam optat . Quella insigne Lucerna fu tratta dalle
ruine del Monte Celio nella Vigna de* signori Morelli contigua a
santo Stefano Rotondo 3 doue sono Hate trouate ilatue, Se marmi
de' buoni tempi dell' Imperio . Dimoraua in quel tempo in Roma
!1 Cardinale Leopoldo Medici, che la lucerna portò à Fiorenza con al-
tri rari ornamenti di scoltura.
Reslano
loading ...