Le antichità di Ercolano esposte (Band 3) — Neapel, 1762 [Cicognara, 2645-4]

Seite: Inhalt_01
Zitierlink: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ercolano1762bd3/0356
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
k s-

I N

I C

DELLE COSE NOTABILI

A Caffo Re d'Jolco è occifo, e fpoglìato del
regno da Peleo . p. 80. ». 9.
Acqua portata a cena per lavar le ina-
ni, p. 168. n. 3. per mefcerla col vino.
p. 174. ». 5. anche calda, ivi. prima cotta, e
poi gelata, p. 218. ». 13.

Acqua calda tifata nelle tavole degli antichi, fé co-
sì detta per opporla alla fredda, o perchè fof-
fe veramente cotta, p. 218. ». 13. ufo di effa
preffo i Romani , e' Greci . ivi. a qual prezzo
venduta . ivi . pubbliche botteghe di tali be-
vande . p. 219. nella ». 13. tolte da Claudio.
ivi . proibite in tempo di lutto da Caligo-
la . ivi.

Ax^ar/cr/uoc , cibo matutino. p. XIII. nella ». 16.

-dBaea veflis . p. 149. ». 2.

Adone mutato in fiore. p. 276. ». 6. nato da Ci-
nira e da Mirra di lui figlia, p. 276. «. li.
marito di Venere, p. 277. ti. 13. conofciuto in
Cipro fotto varii nomi , ivi . lo fteffo , che
Ofiride , ivi . fulminato da Giove . p. 178.
vi. 16- fuoi varìi amovi , ivi pianta da Vene-
re, p. 278. ti. 18.

Adraftea. V. Elena, Nemefi .

A'ygsTQpct il raftello. p. 262. ti. 17.

Alagabalo; fuo fimulacro . p. 274. nella ti. 3.

Albarium , come differifca dal Marmoratum . p.
305. ti. 4.

K'?.si7r//pioy. p. 234. nella ». 4. e 9.

A'7i.slmyg , così detto colui che avea cura delle un-
zioni atletiche, p. 245. ti. 13.

Ali date a Nemefi , p. 52. ti. 6. a Zete e a Calai.
p. 63. ti. 3. a Mercurio, ivi- a Perfeo . p-63#
ti. 4. al Gioco . p. 64. ti. 8. a Bacco, p. 103.
ti. 2. dagli Etrufci generalmente date a tutti
gli Dei. ivi.

Alicula. V. Clamide.

Alloro : corona di alloro invenzione di Apollo p.l.«.4.

Amazoni alzano una ftatua a Diana, p. 282. ti. 6.

A'/j.uty'. V. Plauftrum .

Ambubaiae , le tibicine. p. 100. nella ti. 4.

Amore figlio di Poro e di Penia . p 38. ti. 4. fuoi
tre differenti fiati, e come efpreffi. ivi. nato da
Venere fenza padre. p. 39. ti. 6. collocato nel-
la contemplazione del bello , p. 39. ». 9. ru-
ba le vefti alle Grazie, p. 58. ». 8. talvolta
dipinto fenza arco e faretra, p. 103. ti. 2. in-
chioda la farfalla ad un tronco, p. 253. », 8.
Amore Leteo . p. 37. ti. 3.

Amori , e loro vario numero . p. 37. ti. 3. raffomi-
glìati agli uccelli, p. 40. ti. 12. adorni delle
fpoglie degli altri Dei . p. 104. nella ti. 2.

Ampolla. V. AyxiSog .
TOM. III. PIT.

Anafììmandro ritrovò gli orologi! a Sole . p. 9.
». 8.

Anchife punito da Giove col fulmine, p. 33. ». 15.

Anelli: loro ufo ed antichità, p. 74. ». 6. portati
da Apollonio fecondo i nomi de' giorni. p.
258. nella ». 3. anelletti nelle orecchie, p. 235.
». 3.

Anguilla venerata dagli Egizzii . p. 190. ti. 7.

Anima ; fua allufione colla farfalla, p. 253. ti. 2.

Anite porta una lettera di Efculapio a Faìifìo cie-
co . p. 234. ti. 9.

A'vrèpag. p. 37. n. 3.

Antifiio Egizzìo pittore, p. 333. ». 109.

Apaturio di Alabanda dipinge una fcena fui gufto
grottefco. p. 296. nella ». 2.

Api Egizzio e fuoi difìintivi. p. 336. ti. 128.

Api Lcre a Diana, p. 291. ». 8.

Apice o tutulo. p. 334. ti. H2.

Apollo ritrovò la corona d'alloro, p. I, ti. 4. di-
pinto tutto nudo. p. 2. ti. 6. con fola clami-
de . p. 2. ti. 7. e 8. colla lira . p. 2. ». io.
appoggiato ad un'ara e perchè, p. 2. ». 13. a
calo uccide Giacinto, p. 3. ti. 16. fua aiìiften-
za alle are, e perciò detto praefens . p. 8. ».
io. a lui facro il cigno , p. 48. ti. 5, invento-
re della tibia, p. 99. ». 4. creduto lo fteffo
che Jubal. ivi. Apollo Agìeo , Carino, p. 27,.;.
nella », 3. fuo fimulacro. ivi.

Apollonio porta gli anelli fecondo i numeri de' gior-
ni . p. 258. nella ». 3.

Ara ; portata nella pompa Bacchica, p. 168, ti. 8.
are cinte di vitte. p. 3. ». 15. coverte di to-
vaglie, ivi.

Arcadi , perchè creduti anteriori alla Luna. p. 14.
ti. 5.

Architettura Egizzia fi accolta alla Tofcana o Do-
rica antica, p. 312. nella ». 5.

Architide, cognome di Venere » p. 278. ti. 18, fue»
fimulacro. ivi.

A pxisg. p. 233. ti. 2.

Arete, moglie di Alcinoo ; fuo parere sulla refti*
tuzione di Medea rapita . p. 250. ». 7.

Argonauti alzano un'ara ad Apollo, p. 2. ». 13,

Arianna , così detta una fpecie di ballo . p, 142.
». 5.

Armille a chi date. p. 113. ti. 8.

Arpaginetulì. p. 297. n. 7. p. 316. ». 3.

Arlinoe adorata dagli Egizzii fotto il nome di Ve-
nere Zefiritide . p. 26. ti. 5.

Arundines , colonne fecondo il gufto grottefco .
p. 291. ». 8.

Afperfioni , nelle facre funzioni con quali ftrumentì
fatte preffo gli Ebrei , e' Gentili . p. 268.
». 13.

Afta , inventata da' Teffali. p. 80. ». 5. tifata nelr

Kkk la



K.

I

1

^jNHHPM
loading ...