Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 13
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0013
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
13

ED I SUOI MONUMENTI PREISTORICI

14

Lo pendici della Giara hanno dolce e regolare
pendio, solcato da ampi valloni in tutto il lato occi-
dentale e meridionale, raggiungendo ivi il piano delle
valli, che in quel punto è di 200 m. sul livello del
mare. Sul lato nord, invece, all'altipiano della Giara,

zera dalla Giara, vi si attacca per una sella, però ab-
bastanza incisa, presso all'origine di detto vallone là
dove sorge Genoni; ha le sue maggiori altezze nel
dirupato colle di S. Àntine (m. 591), sul quale esiste
un lembo della stessa colata basaltica che livellò la

Fig. 3. — Vista del Bruncu Suergiu, al ciglione meridionale della Giara, presso Goniiosnò.

o meglio alle sue pendici, si annette, presso la sua fronte
verso occidende, lo sperone, o piccolo altipiano bici-
pite del Monte Giuerru, con due punte di 523 e 516 m.
sul mare, che si spinge verso Assolo e Senis, attaccan-
dosi alla Giara con una sella alta 437 m. s. 1. m. Più
ad oriente, e fronteggiante gran parte del lato nord della
Giara, è la più complessa ed imponente catena del
Monte Maiori e di Santu Antine, sopra Genoni. Questa
catena, divisa per mezzo dal vallone detto di Tramaz-

Giara, e nel Monte Maiori (m. 510) sopra Nureci, ma
distende altresì largamente le sue propaggini a lunghi
costoloni dirupati e le sue degradanti terrazze verso
nord e nord-est, lambendo le bassure di Riù Flumini.

Al lato orientale l'altipiano, solcato da sporgenze
e da insenature, scende a gradoni e pianori e si con-
nette alla regione ondulata ed interotta abbastanza
profondamente da valloncelli affluenti verso sud al Riu
Mannu, regione che forma il territorio di Gesturi e
loading ...