Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 28.1922

Page: 255
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0137
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
255

LAMINE DI BRONZO FIGURATE A SBALZO

256

Esaminando la composizione centralo della scena,
il nostro pensiero corre subito alla figurazione di
arte più perfetta, e che riflette il più puro stile ionico-
arcaico, sbalzata sul rivestimento bronzeo del carro
celebre di Montelcone, ora al Metropolitan Museum
di New York (fig. 1) (J). Gli stessi personaggi sono
similmente ritratti in aggruppamento araldico, no-
nostante la disposizione inversa : una donna con il
corpo racchiuso in una stretta tunica prolissa, senza
alcun drappeggio, sostiene da un lato nella sinistra
uno scudo, e nella destra un elmo coronato da alto
cimiero, e porge queste armi ad un guerriero barbato,
munito di corazza e di schinieri, che si appresta a
riceverle, sostenendole dal lato opposto.

Ma nella lamina Ferroni la composizione risulta
più complessa, poiché lateralmente alle figure prin-
cipali, in cui è concentrata l'azione, altri due per-
sonaggi sono disposti con perfetta simmetria : alla
donna segue un personaggio barbato, racchiuso nella
tunica, che si avanza reggendo con la destra una
lancia ; al guerriero tien dietro un altro personaggio,
mancante del capo, coperto da uno himation raccolto
a tracolla, che sostiene nella destra uno scettro delle
medesime proporzioni della lancia.

Il Furtwàngler (2), illustrando le scene ripro-
dotte sul parapetto e sulle fiancate del carro di Mon-
telcone, vi ha riconosciuto una unità di soggetto,
ma di contenuto generico, riguardante episodi diversi
della vita di un guerriero, ed ha escluso qualsiasi
possibilità di denominazioni mitiche. Così per la
scena centrale del parapetto, nonostante il richiamo
a peculiari figurazioni di indubbio soggetto mitico,
ritratte su analogo schema di composizione, ha in-
trayveduto il solito tema generico dell'armamento di
un guerriero, aiutato da una donna, la moglie o la
madre, prima della partenza per la guerra. Contro
a tale interpretazione di un soggetto indeterminato
e generico si è dichiarato il Ducati (3), il quale, pren-
dendo in esame le scene figurate, ed in particola!1

(') Ci'r. Furtwàngler, BronzewagenvonMonteleone,in Brunn-
Bruckmann, op. cit., tavv. 5S«. 587 (Kleine Sehriften, II, tav.
31Ì ; Àmériean Journal of Areh., XII, 1908, 313, fig. (i.

(*) Cfr. Furtwàngler, I. e. (Kleine Sehriften, li, pag. 323).

(') Cfr. Ducali, in Jàhreshefte dfes orterr. areh. Ind., XII,
1909, pag. 74 sgg.

modo riscontrando in quella della monomachia una
stretta colleganza nello schema, nello stile, nei det-
tagli., con la monomachia di Achille e Meninone
dipinta sull'anfora ionica di "VVùrzburg, non ha esi-
tato a riconoscere, nelle tre rappresentazioni del
carro di Monteleone, tre episodi culminanti della
vita di Achille : nel mezzo Tetide che consegna
al figlio le armi fabbricate da Efesto, perchè con esse
l'eroe vendichi, mediante l'uccisione di Ettore, la
morte di Patroclo ; nei lati la monomachia di Achille
e Meninone attorno al corpo di Antiloco e la partenza
dell'eroe, sulla biga dai cavalli alati, per l'isola di
Lencade, l'isola dei beati.

L'idea di un contenuto mitico sorge spontanea
anche per la scena espressa sulla lamina Ferroni.
trovando nel nucleo centrale quel medesimo schema
di composizione, il quale permane inalterato in altri
monumenti più tardi di stile arcaico, che ricorderemo
in appresso.

Intorno al soggetto ed alla composizione della
scena del parapetto del carro di Monteleone il Furt-
wàngler ha richiamato quell'interessante piatto at-
tico arcaico a figure nere, che riproduce, in un vero
quadretto di famiglia, Achille che si arma aiutato
da Tetide, con Peleo e Neottolemo spettatori (1).
Questo episodio non riguarda però la consegna solenne
delle nuove armi fabbricate da Efesto, ma il primo
armamento dell'eroe per la spedizione di Ilio : la fi-
gurazione è ritratta secondo uno di quegli schemi
comuni di scene di armamento, o di congedo di guer-
rieri prima della partenza per la guerra, che furono
adattati a rappresentazioni di episodi mitici diversi.

Per lo svolgimento dello schema di rappresenta-
zione della consegna delle armi dal primitivo nucleo
originario, il quale appare conservato sul parapetto
del carro di Monteleone e sopra uno scarabeo etrusco
di corniola del British Museum (2), ad un successivo

f1) CIr. Heydemann, Griech. Vasetibildcr, tav. fi, 4 ; Wiener
Vorlegebl., serie III, tav. fi, 1 ; Robert, Archaeol. Hermeneutik,
1919, pag. 143, fig. 113.

(2) Cfr. Smith,in Brit. Museum Cateti. ofEngr.Gems, n.472;
Furtwàngler, Die ani. Gemmen, tav. XVI, 2 : Achille, a sinistra,
munito di corazza e di schinieri, sta per ricevere da Tetide, a
destra, avvolta nello himation, un elmo crestato di tipo corinzio,
uno scudo rotondo, contornato ed ombelicato, rappresentato al
centro ad un terzo di prillilo, ed infine una lancia che tiene già
impugnata.
loading ...