Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 28.1922

Page: 305
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0168
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
305

\t, viali: MANZONI m ROMA

lascia appena visibile il piede destro portato in avanti. fino al sommo delPareosòlio. L'edificio rettangolare

1 tratti del volto della figura sono nobili e regolari. è disegnato di profilo, in una prospettiva tale clic per-

Capelli e barba bruni, riuniti in folte masse, fronte motto di vedere due lati di ossu. e cioè la fronti- e uno

ampia, ocelli profondi espressivi, labbra chiuso severe. dei lati lunghi.

Fio. 8. — Secondo dettaglili della parete sinistra del Cubicolo stfpérioré.

La testa è inclinata visibilmente sulla spalla sinistra. La fronte dell'edificio risulta piuttosto stretta,

mentre lo sguardo si volge acuto e scrutatore a destra, con una porta centrale e con timpano di coronamento,

fuori del quadro. l'iuclinazione del quale corrisponde all'inclinazione

Il personaggio spicca sul fondo bianco di un arco del tetto in appafenza ad un solo piovente, ma in

in muratura, con stipiti ritti senza capitelli, sormon- realtà a due pioventi, con un timpano triangolare,

tati da semplice modinatura, e archivolto alquanto Sul lato lungo visibile dell'edificio, il lato destro cioè,

schiacciato. L'arco è conservato superiormente fino si distingue una serio di non meno di otto, e forse dicci

alla base dell'attico. I frequenti tratti orizzontali che colonne di tipo dorico, le quali sorreggono il fregio

vediamo segnati in color bruno sul fondo rossiccio degli o architrave su cui posa il cornicione. Negli interco-

stipiti, sembrano indicare l'opera laterizia. Di seguito lunni si delineano delle porte chiuse: forse false porte,

a destra, senza alcuna interruzione apparente, si deli- Non occorre sottilizzare intorno ai particolari di

nea un edifìcio ad un solo piano, il quale si prolunga questo edificio, per intendere che si tratta di un tem-

MpNUMEtrn Antichi — Vol. XXVIII. 20
loading ...