Palladio, Andrea
L' Antichità Di Roma / Antiquitates Urbis Romæ — Oxford, 1709

Page: VIII
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/palladio1709/0008
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
Pauca, quas apud Authores
Mr. de Chambray dans la Dedication de sa Edìtim de
Palladio. Art. itìjo.
I'Avois deslcin, mes cheres Freres, de dire icy quelque
cholè de la vie, & de qualities de cet Auteur, mais aucune
de ceux qui ont fait mention de luy, n'a particularisè ny sa
naissance, ny la condition de ses parens, ny on, ny quand
il cst mort.
Se amozzi Parte i*. p. 18. /. 3?.
— T7T ultimamente Andrea Palladio, Vicentino, chi passb
Pi a miglior vita l'anno ij8o.
Vasari Tari e s.p. 837. nella vita di Sansovino.
FR A tutti i Vicentini merita d'esiere spmmamente lodato
Andrea Palladio Architetto ; per esser? huomo di Mugo-
lare ingegno & giudicio, come dimoiano molte opere, &c.
Et insra p. 839. E perche tolto verrà in luce un'opera del
Palladio, dove saranno stampati due libri d'edificii, &c. Et
poft pauca--Senza che eslcndo anco giovane, & atten-
dendo continuamente a gli studii dell'arte, si possòno sperare
Ogni giorno di lui cole maggiore. Non tacerò che a tanta
virtù ha congiunta una si affabile & gentil natura che Io rendo
appresso d'ognuno amabilissimo. Onde ha meritato d'essère
stato accettato nel numero dell'Academici del disegno Fio-
rentini, &c.
Andrea Talladio nel san Proemio all' i Commentata di
Ce/are.
HO più volte fra me stesso pensato di voler communicare
al mondo l'ordine & disciplina dell'antica militia ; della
quale (poi che Io n'hebbi i principii dal Signor Giovanni Gior-
gio Trillino gentilhuomo dottissìmo, & che alle molte disei-
pline, di che egli era sicuro possessore, haveva anco aggiunta
la perfetta cognizione di quella) mi desposi d'havere qualche
maggiore cognizione, &c.
Assi
loading ...