Archivio storico dell'arte — 6.1893

Seite: 196
DOI Heft: 10.11588/diglit.18092.20
DOI Artikel: 10.11588/diglit.18092.22
DOI Seite: 10.11588/diglit.18092#0234
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1893/0234
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
0.5
1 cm
facsimile
196

Gr. FRIZZONI

che per l'insieme pittoresco delle masse e dei colori devono avere ferito la fantasia del-
l'artista. Trovano riscontro questi due motivi in due diverse località nell'interno della villa
medicea in Roma, la sede presente dell'Accademia artistica di Francia sul monte Pincio,
che vi si possono tuttora riscontrare. Sono, come si è significato, più che altro due studi
del pittore, preziosi ricordi della sua dimora di due mesi in quel luogo, a tempo del suo
primo viaggio in Italia nel 1630.

Meraviglioso artista questo Velazquez, che seppe abbracciare nella cerchia della sua
attività tutto quanto poteva fornire argomento d'imagine sensibile. E meravigliosa la Gal-
leria, nella (piale, come ben disse il .fusti, « si possono comparare le trasformazioni di un
operato che si estende per la durata di una quarantina d'anni, e propriamente in un luogo
dove la gente e il paese più che mai sono atti a servirgli di commento. Poi che non avvi
altro se non la vita che sia in caso di togliere la polvere e la rigidezza che il tempo suole
riserbare alle opere d'arte. Anche il tempo e le circostanze della loro origine può essere
richiamato con piena, evidenza rispetto alle persone, ai fatti, ai particolari esteriori d'ogni
genere, sia che si ricorra alle fonti degli archivi, sia a, quelle delle cronache o dei poeti.
Piene spesso infatti si riscontrano in libri, dispacci e versi di quel tempo delle descrizioni
da trovare il Loro corrispettivo in dipinti del Velazquez; bene spesso si riconoscono nelle
estese e solitarie vallate diboscate dei monti della Castiglia quegli stessi paesi, dallo sfondo
chiaro,; nutrito, cilestrino, sui (piali cali si compiace di fare staccare le sue iniagini equestri,
oppure nelle anguste vie delle sue città, un contadino, un pitocco, che pare tagliato fuori
da un quadro del Velazquez". Il Mnseo stesso porge una parte di questo commentario: quivi
si vede la società, i monti, i parchi nei (piali culi soleva aggirarsi, non che i prodotti di
pennelli italiani ch'egli ammirava e studiava e più d' uno de' quali erano stati da lui stesso
acquistati e portali dall' Italia ».

(Continua).

CI. Frizzori.
loading ...