Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 207
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.15
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.21
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0216
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0216
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
NOVITÀ AUTISTICHE DEL MUSEO POLDI-PEZZOLI IN MILANO 207

Questa tavola fu venduta alla Russia nel 1835 per 3000 scudi come opera di Raffaello d'Ur-
bino, e sotto questo nome si vede nella Galleria dell'Ermitage, sala Y, n. 10.

Si ha notizia ancora che il nostro Raffaello dipingesse l'anno dopo, ossia nel 1513, una
tavola per l'oratorio di Santa Maria, detto volgarmente Compagnia della Congrega presso
il castello di Fucecchio; ma è ignoto il soggetto, e se oggi ancora esista. L'ultima memoria
nota di questo pittore è del 1520. Fu allievo di suo padre e di suo nonno Giovanni
Botticini.

Passiamo a Raffaello Carli. Egli nacque circa il 1470 da Bartolommeo. Non ci e noto

Fig. 10\ - MADONNA CHE PORGE UN FIORE AL BAMBINO

(Presso il sig. Carlo Loeser a Firenze - Fotografia L. Dubray, Milano)

l'anno della sua morte, ma non si hanno più notizie di lui dopo il 1516. Imparò Ja pittura
sotto la disciplina di Pietro Perugino o di qualcuno dei suoi scolari che erano in Firenze.
(Opere di Giorgio Yasari, tomo IY; Commentario alla Vita del Raffaellino del Garbo del
Milanesi). Di questo accurato pittore, accostantesi al fare della scuola umbra, ma non ostante
da ritenersi fiorentino, abbiamo le seguenti opere:

I. Una tavola dipinta nel 1501 colla seguente dicitura: «Raphael Karli pinxit
A. I). MCCCCCI ». Essa rappresenta San Gregorio papa che dice la messa col diacono e
suddiacono che lo servono, e a cui appare Cristo colla croce in ispalla versando sangue
dalle piaghe. Il Yasari la dice opera fatta da Raffaellino del Garbo per la chiesa di Santo
Spirito a Firenze. Fu comperata dall'inglese Woodburn, negoziante di oggetti d'arte, e
loading ...