Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 1.1895

Seite: 471
DOI Heft: 10.11588/diglit.19207.41
DOI Artikel: 10.11588/diglit.19207.46
DOI Seite: 10.11588/diglit.19207#0480
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1895/0480
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
RECE

l'opera in discorso non appartenesse fra quelle con-
segnate da chiese, corporazioni, ecc., alla Repub-
blica per sopperire alle spese della guerra (mentre
la croce che oggi si mostra sul dossale fu impe-
gnata al banco di Cam. Antinori, ma riscattata
dall'Arte di Calimala dopo l'assedio). E che l'opera
preziosa restasse anche assolutamente intatta nel
tempo dell'assedio, l'autore lo prova citando il ri.
cordo che Giov. Cambi ne lasciò nelle sue storie,
e nel quale dice che il 16 maggio 1530 sulla piazza
del duomo, fra le due chiese, si innalzò tutto l'al-
tare d'argento di San Giovanni, e ciò ad esultanza
della ricorrenza del giorno dell'ultima cacciata dei
Medici tre anni prima. Infatti, so si dà un esame
minuto allo stato in cui l'opera si trova oggi, il
danno sofferto da essa nel volgere di tanti secoli,
consiste solo nella perdita di cinque figurine in
tutto rilievo, che stavano nelle piccole edicole dei
pilastri i quali scompartono i bassorilievi; di tre
figurine, pure in tutto rilievo, del fregio; di al-
cune delle testine e di alcuni pinacoletti che ser-
vono di coronamento nei risalti dei detti pilastri;
sicché si può dire, nonché frammentaria, anzi be-
nissimo conservata.

C. de Fabriczy.

•SION 1 471

E uscita la seconda edizione del Manuale TToepU
di Numismatica del dott. Solone Ambrosoli, con-
servatore del R. Gabinetto numismatico di Brera
in Milano. Questa edizione è aumentata d'un pron-
tuario delle monete greche, d'un elenco di leggende
diverse che fa seguito al repertorio dei monetari
della repubblica romana, d'un repertorio di motti
delle monete italiane ed è aumentata anche la bi-
bliografia della numismatica antica e della moderna.

Anche il numero delle incisioni è cresciuto di
ritratti d'imperatori e di medaglie. E un bel vo-
lume di 250 pagine con 120 fotoincisioni molto bene
eseguite e 4 tavole con gli alfabeti etruschi, greci,
romani, medioevali e monogrammi che più s'in-
contrano nelle monete e con 300 stemmi di nazioni,
città, papi e principi su queste rappresentati. Ci
rallegriamo con l'autore che ha saputo, con molta
chiarezza e ordine, riassumere in questo manuale
una così vasta materia. E come una grammatica,
un vade-mecum indispensabile a tutti gli studiosi
di questa scienza, e specialmente ai giovani.

Questo manuale ci rivela la conoscenza profonda
che l'A. ha della numismatica, scienza che, pur-
troppo, non ha ora molti cultori in Italia. Appren-
diamo con piacere che è in corso di stampa una
« Introduzione alla numismatica antica » dello
stesso autore. U. G.
loading ...