Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 9.1899

Page: 615
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1899/0316
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
615

originaria del mezzogiorno, mescolata con i sopravve-
nuti ('). Noi possiamo ora dire con maggior sicurezza
che in luoghi diversi e lontani dell' Italia meridionale
le persistenze della ceramica neolitica con ornati in-
cisi o impressi e riempiti di sostanza gessosa si col-
legano alla ceramica acroma a sagome angolose del-

(l) Della presenza dei Siculi o dei Liguri, che in fondo
è lo stesso, nel mezzogiorno d'Italia, la tradizione scritta è
perfettamente consapevole (cfr. quanto rilevai in Monum. dei
Lincei, Vili, col. 514 sg.; E. Pais, Storia della Sicilia e della
Magna Grecia, voi. I, passimi. E le mie vedute etnografiche
vanno anche d1 accordo con le più recenti teorie antropologi-

61rJ

1' età del bronzo, senza alcuna traccia di quella ceramica
dipinta a motivi lineari bruni su fondo rossiccio che, per
dirla con le parole con cui il prof. Colini riassume il
mio pensiero ('), « distingue finora la civiltà eneolitica
« propria della Sicilia dagli strati contemporanei del
« continente e delle altre isole italiane ».

G. Patroni.

che e con la parte essenziale delle idee del prof. Sergi su quella
che egli, con denominazione da me accettata, chiamò per il
primo razza mediterranea.

(>) Op. cit.. pag. 285 del Bull, di paletn. il., 1898; pag. 128
dell'estratto.

caverna naturale con avanzi preistorici in provincia di salerno
loading ...