Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 13.1903

Page: 339
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1903/0178
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
339

NEMUS ARICINUM

340

ricchi e più numerosi appartengono a questo periodo :
a questo periodo appartiene l'abbellimento del san-
tuario, che si connette col ricchissimo fregio in bronzo
dorato ('); per questo periodo è frequente nelle

loro statue. Ma il tempio continuò ad essere fre-
quentato anche più tardi, fino alla fine del Cristia-
nesimo, come attestano monete di Probo e di Costan-
tino, che si trovarono negli scavi (').

L_.........;............,„............__........„....... j

Figg. 72-94.

iscrizioni la menzione di imperatori, che non disde- I rapporti del santuario vanno estendendosi col-

gnarono d' occuparsi del tempio- di Diana Aricina, e 1' estendersi della potenza di Roma. Nelle iscrizioni
che nelle alae circondanti l'area sacra avevano le dell'epoca presillana il popolo più lontano che sia

i1) V. s.opra pp. 321-322.

(') Eossbach, Das Dianalieiligtum, p. 163.
loading ...