Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 527
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0300
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
di vaso di terra con rilievo a guisa di fettuccia aggric-
ciata (1); un vasetto rozzamente lavorato di basalte
poroso a guisa di padellino con breve ansetta e piccolo
incavo; un frammento di bacino di pietra bianca a
fondo piatto ed orlo perpendicolare ; frammento di
guscio di conchiglia con linee incise; frammento di
un listello ad ovuli allungati in avorio; grande vaso
cordonato a foggia di fiasca panciuta o di barilozzo
con corto collo a cui sono appoggiate le brevi ansette
(alt. m. 0,45); una scheggia d'ossidiana bene ap-
puntita a guisa di cuspide, ma di forma non re-
golare.

I quattro vani più tardi, di brutta costruzione e
privi di porte, V, U, V, TJ', furono in genere molto scarsi
di trovamenti. Quasi affatto vuote o con insignificante
cocciame furono le camere V e V.

Fig. 47. — Frammento di tappo d'anfora in gesso (2:3).

In U si ebbero parecchi frammenti di ferro appar-
tenenti al rivestimento di una cassetta: notevoli dei
frammenti a forma di bipenne o doppia ascia (lungh.
da m. 0,14 a 0,10) con un foro nel mezzo delle parti
estreme più larghe, un disco frammentato con quattro
fori e un frammento rettangolare con tagli irregolari
che potrebbe essere la mappa di una chiave. Inoltre
un peso parallelepipedo di bronzo (gr. 5) e parte di
un tappo d'anfora in gesso con le lettere rilevate in
giro NIAO (fig. 47) ; molti frammenti di vasetti di
vetro.

In U' si rinvenne una rozza figurina di terra cotta
a superficie rossa lucida in forma di colomba volante,
manchevole del capo, segnata nella coda con una croce
impressa (fig. 48) ; colombe di terra cotta si sono ri-

(') Questo genere di decorazione appare in vasi molto antichi
dell'Egitto, ed è dal Flinders Petrie ritenuto di origine siriaca;
cfr. Naqada and Dallas, p. 11, Diospolis parva, p. 15.

trovate in strati cristiani di Achmìm (Panopolis) (l)
e in Italia (2). Si tratta evidentemente di un oggetto
di devozione da porre a confronto con le figurine di
agnelli o di pesci pure noto per i primi tempi cri-
stiani ; la colomba aveva anche maggiori titoli poi-
essere riprodotta e per la predilezione che i libri
santi hanno per quest'animale, e perchè in questa
forma si facevano i vasi per conservare le specie
eucaristiche (3).

Fig. 48. — Figurina di colomba in terracotta (l:l).

Si rinvenne inoltre un gran pezzo d'ambra informe,
molti frammenti di tappi di gesso anepigrafi, fram-
menti di grossi vasi di vetro a pareti spesse verdo-
gnole, una gemma da anello (corniola) con iscrizione
in caratteri a noi e ad alcuni orientalisti da noi in-
terrogati ignoti ; ne diamo qui il facsimile (fig- 49).

(') Forrer, Frùhchristliche Alterthùmer von Achmtm,
tav. I, n. 9.

(2) Muselli, Antiquitatis reliquiae, p. 58, tav. CLXXX.
Martigny, Dici, cles antiq. chret. s. v. Colombe euclia-
ristique, p. 188.
loading ...