Universitätsbibliothek HeidelbergUniversitätsbibliothek Heidelberg
Metadaten

Ripa, Cesare; Facio, Lepido [Oth.]
Iconologia Overo Descrittione Di Diverse Imagini cauate dall'antichità, & di propria inuentione — In Roma: Appresso Lepido Facij, 1603

DOI Page / Citation link: 
https://doi.org/10.11588/diglit.3396#0008
Overview
loading ...
Facsimile
0.5
1 cm
facsimile
Scroll
OCR fulltext


A L ETTORI
E Im&gìnì satte per sigmsicare vna^diuerffa tofh
da quella, che si vede con Cocchio", non hanno al-
tra pitscerta ,ne più vniuerfale regoU, che l'imi"
tatione dèlie memorie, che si trottano "nèLibri,neU
le Medaglie, e ne' Marmi intagliate per induftria.
____________de' Latini, & Greci, o di quei più antichi, che su-
rono inuentori di cjueslo artìsstio. Fero communemente pare, che, chi
s'assatica suori di quefta imi tutione, erri, h per ignoranza, o per trop-
po prefumere, le quali due macchie sono molto alharrite da, quelli,che
attendono con le propriefaticheali 'acqui/lo di qualche lode. Pcrsug*
gire adunque il/effetto di quessa colpa, ho giudicatobuonaco fa, (ba-
ttendo io voluto di tutte queftelmagini sare vn safeio. maggiore di
quello, ches potata raccorre dall'oficruationi delle co/è più antiche, fa
pero bìfognando singere molte, fa molte'prendernedille moderne, di-,
chiarando verisimilmente ciasiuna) trattare alcune coffe inforno al
modo di formar e, fa dichiarare i concetti [imbolici nel principio di
queff opera, la quale forfè con troppa diligenza da molti amici fifoU
lecita,fa siaffetta da chi fono io in principal obligo di contentare. La*
sidando dunque da parte quell' Imagine, della quali si serite l'Oratore',.
fa della quale tratta Arinotele nel terzo libro dellafua Rettoriea,dirò
sola di quitta,eh 'appartienen Dipintori, onero a quelli,cheper mezza
di colori, ò d'altra coffa vifibile posfono rapprefentare qualche cofk
disserente da essa , fa hÀ conformità con l'altra ; perche, come quesia\
ferfuade molte volte per me%zo dell'occhio, cesi quella per mezzo del-
le parole muoue lavolunta, : fa perche quesla guarda le metasore delle
cosse, che Hanno suori deU'huomo>fa qutlle,che con effoffono congiun-
te,
 
Annotationen