Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 445
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0231
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
445

nell' antica apulia

446

ficcata in una occhiaia. Un undecime» cranio con le
rispettive ossa si trovò più in mezzo a m. 1,15, quasi
sotto al quinto, da cui lo divideva una rozza scaglia
messa orizzontalmente. Un dodicesimo scheletro ap-

golo sud-est, un decimonono a m. 0,95. A questo punto,
nel rimuovere il sedicesimo cranio che andò in fran-
tumi, si rinvenne accanto ad esso un bel coltellino di
selce bionda (fig. 61), e poco discosto un anellino di

Fig. 26.

parve sotto al quarto, a m. 0,95. E nello stesso strato,
immediatamente sottostante ai primi tre scheletri, verso
l'angolo nord-est, apparve un tredicesimo scheletro di
cui fu possibile salvare il cranio (fig. 29 e 30) ; cosa
oltremodo difficile, dato il pigiamento delle ossa, la loro
estrema friabilità e la loro aderenza alle scaglie od
alle pareti del pozzetto. Immediatamente sotto, ma
un po' discosto dalla parete, era un quattordicesimo
scheletro. Accanto al decimo scheletro, verso la parete
ovest, apparve una quindicesima deposizione accom-
pagnata da una ciotola (fig. 72) intatta, salvo piccole
scheggiature; e nel mezzo della parete ovest, a m. 1,15
di profondità, un decimosesto individuo ; più al sud, a
m. 1,20, un decimosettimo. Neil' angolo sud-ovest, com-
parve un decimottavo scheletro a m. 1,10, e nell' an-

bronzo a spirale (fig. 43). Continuamente poi si rin-
venivano frammenti e minuti tritumi di vasi.

Un ventesimo scheletro era nell' angolo sud-ovest,
sotto al decimottavo, a m. 1,20 di profondità; ed ac-
canto un ventesimoprimo a m. 1,15. Il ventesimose-
condo ed ultimo scheletro, deposto nel pozzetto, fu tro-
vato in corrispondenza del quarto, alla profondità di
m. 1,15.

Al fondo del pozzetto furono rinvenuti in quan-
tità cocci, scaglie, ciottoletti silicei ecc. Questo è
quanto potei notare al momento dello scavo. Comuni-
cherò appresso le altre osservazioni, che è stato pos-
sibile fare soltanto dopo la ricomposizione e lo studio
della suppellettile del pozzetto, la quale fu tenuta
accuratamente distinta. Sarebbe stato mio desiderio
loading ...