Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 645
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0370
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
645

E CANNATELLO

Sopra il pavimento, lontano poco più di un metro
(fig. 36) dalle piastre a settore che formavano la
tavola di libazione, vennero in luce due pezzi di vasi
neri stralucidi molto belli. La struttura particolare

PRESSO G1RGENTI 64(5

nosciamo già nei vasi di Caldare. Sono vasi tanto
eleganti per la forma e di una fattura così perfetta
che non ammetterei siano fabbricati in Sicilia. A
Thapsos si trovarono anse simili a queste (').

B

Fig. 34. — AB, conchiglie di Pecluncuìus trovate presso il santuario.

del pavimento coperto da uno strato di calce rende più
interessante questa ceramica. Uno, A, è il pezzo supe-
riore di un'ansa bifida che ha la forma identica alle anse
che trovai a Caldare e che vedonsi nella tav. IV. Della
medesima ceramica si trovò la rimanente parte della
coppa rappresentata dalla fig. B. Tale decorazione a
cordoni, che formano dei zig zag o dei festoni, la co-
Monumenti Antichi — Voi. XVIII.

Trovai pure un pestello di calcare bianco, fatto
come un cono tronco. La base che vedesi nella figura
36 C ha il diam. di mm. 45 ; l'altezza del pestello
è di mm. 40. Finalmente devo ricordare che qui ed
altrove nel tagliare la grande trincea vennero in luce

(') Monumenti antichi, Lincei, voi. VI, p. 9G, fig. 3.

42
loading ...