Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 20.1910

Page: 435
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1910/0233
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
435

LE PIETRE FUNERARIE FELSINEE

436

mente nell'interno; il braccio sinistro è teso all'innanzi,
e la mano è perduta. L'avversario, più grande, è già
caduto a terra. Di esso, del tutto nudo, è rimasta la
gamba destra stesa su cui preme il piede destro del
vincitore; il destro braccio abbassato con la mano im-
pugnante la corta spada il cui contorno è tuttora vi-
sibile, il braccio sinistro teso in alto. Di prospetto do-
veva essere questa figura; e, dal movimento delle parti
rimaste, bene appare cbe il capo fosse trascinato pei
capelli verso sinistra dalla mano del vincitore.

Sopra questa zona è un listello con spirali ad onda
dirette verso destra.

Segue la zona mediana principale. Vi era la triga
del defunto diretta verso sinistra al trotto ; dei cavalli
sono rimasti i musi provvisti dell'imbrigliatura, la
linea anteriore dei corpi, le gambe, le parti posteriori
meno le natiche e la coda, i resti delle ali onde essi
erano provvisti. Del carro è rimasto solo un resto
della ruota che doveva essere ad otto raggi.

Il listello superiore è adorno di doppie palmette
obliquamente disposte ed unite tra di loro da viticci.

La terza zona infine ha i resti di zampe e di ali;
forse vi era rappresentata una lotta tra un ippocampo
ed un serpente.

Alt. attuale, m. 1,80; largh. massima, m. 1,40.

BulLd.Inst., 1872,p.21 (Brizio). —Zannoni, Certosa,
tav. XVIII, 9, pp. 57 e 72. — Atti e Memorie,
1908, p. 67 (Ducati).

Piccoli frammenti di questa stele uscirono dal se-
polcro n. 5 ; ma la maggior parte fu rinvenuta nel
sepolcro n. 22. Tra questi due sepolcri è quello n. 24
violato; onde può darsi che i depredatori del sepolcro
n. 22 abbiano cacciato nella fossa del sepolcro n. 5,
già espilato ed appartente a ricca donna, pochi fram-
menti di stele già sormontante il sepolcro n. 22.

Ad ogni modo, quest'ultima tomba conteneva solo:
un aes rude , una semisferetta, una penderuola fit-
tile bruna, un cilindretto d'osso con linette e cer-
chietti impressi, una pietruzza sferoidale.

La tomba n. 5 ha dato : Ceramica: cinque fram-
menti di cratere a figure rosse, con due efebi (Zan-
noni, Certosa, tav. X, 7).— Oro: fili, frammento di
tessuto, due ornati di veste (Zannoni, ivi, tav. X,
8,9).—Argento: una fibuletta. — Bronzo: due

testine di ariete. — Osso: un rozzo ago crinale, un
frammento di cilindretto. — Ambra: una perla. —
Alabastro: frammenti minuti di balsamario.

N. 161. Parte superiore, a sinistra, di stele.

Il lato scolpito di questa stele aveva una cornice
a spirali ad onda dirette verso l'alto.

Della zona superiore di questa stele sono rimaste
in grande parte due foglie orizzontali e contrapposte.

Sul listello divisorio dalla zona superiore alla me-
diana v'è una iscrizione incisa, di cui appariscono
avanzi delle seguenti lettere :

ìoao'wo.......bi

Nella zona mediana appare l'avanzo, quasi indi-
stinto, di parte superiore di figura umana con iscri-
zione incisa e diretta in linea curva:

V/(WVV:...

Dal listello superiore spunta in questa zona, come
riempitivo, una foglia di edera.

Alt., m. 0,49; largh. massima, m. 0,39.

Fabretti, Secondo supplemento alla raccolta delle
antiche iscr. ital., p. 6, n. 5. — Zannoni, Cer-
tosa, tav. XVIII, n. 18, p. 74.

Questo frammento fu rinvenuto nel sepolcro n. 21,
che conteneva un pezzo di aes rude, una fibula di
bronzo, un parallelepipedo di tufo calcare.

N. 162. Parte superiore di stele tondeggiante.

Su di un lato, senza cornice, è un cavaliere nudo,
cavalcante verso sinistra. La parte media e la inferiore
del cavallo non sono conservate.

Alt., m. 0,27; alt. originaria della stele, m. 1.00
circa; largh. massima, m. 0,70.

Bull. d. Fast., 1872, p. 23 (Brizio). — Zannoni, Cer-
tosa, tav. XX, n. 16. p. 82. — Brunn, Abhandlun-
gen ecc., XVIII, 1, p. 154.

Apparteneva questa stele al sepolcro n. 42, che
conteneva: Ceramica: uno stamno a figure rosse, di
loading ...