Bartoli, Pietro Santo ; Bellori, Giovanni Pietro [Editor]
Le Pittvre Antiche Del Sepolcro De Nasonii Nella Via Flaminia — Rom, 1680 [Cicognara, 3611]

Page: 9
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bartoli1680/0009
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
DEL SEPOLCRO DE NASONII 9
gli Antichi, da essi riputato sacro, Se rcligioso in conseruare intatte,
edinuiolate l'ossa , e le ceneri de'loroMorti ne Sarcophagi> Se nelle vr-
ne . Ma gli Opcrari per l'opinione, & per l'auidità di trouarui dentro
qualche riposto tesoro , subito srante l'impiombature , & i ferri, e
rotti li coperchi di travertino, restarono ben tolto delusi, non trouando
entro le calle altro che terra, e laceri auanzi di olla ignude .
QuestaCamera sepolcrale ha ì'ingrelìo alle radici della rupe, & su
la sponda della medesìma Via Flaminia , dou'è situata lasua antica por-
ta, come ncll'istcssa Tauola I.del fiontespitio del libro num.2. & nella
Tauola II. della Pianta, che sùccederà appresio n. 1. La Porta è riuolta ad
Oriente, tagliata in quadro nel sallo viuo, e stabilita con fìipiti di tra-
uertino, alta palmi sette, larga cinque e mezzo, li quali stipiti ancora vi
rimangono . La facciata veniua adornata da quattro pilastri Corinti) con
festoncitìi tagliati nel medesimo sallo insicine col suo frontespitio , de'
quali pilastri rimangono ancora ivesiigi, eilen'do caduti col resto degli
ornamenti nello scauarsì la terra , che intorno li copriua . La facciata
ideila del sepolcro , com'era formata anticamente viene delineata nell'
antecedente Tauola I. num.3.ma l'architraue della porta fu allhora sol-
lcuato alquanto neli'adattaruisi vna fenestra, & ferrata, per trasmetterui
dentro il giorno ; dal che si raccoglie che la Camera sotterranea, re-
cando entro se stessa tenebrosa, e prma di luce, folle anticamente di-
pinta, e lauorata à lume di lucerna , ò di candela . Tutto il suo vano con
la volta è tagliato in quel sallo, òtufo durìGìmo à forza di scarpcllo,
&è incollato di stucco, sui quale s'imprime il colore . Si distende in
longo poco meno di quaranti palmi, & si dilata venti in larghezza,
come vien segnato nella Pianta, restaudo latestudine solleuata à pro-
portionata altezza. Nelle cortine, ò vogliamo dire muri laterali di
elso, sono disposti li nicchi, ouero loculi, ne'quali si collocauanoi
Morti : tre nicchi per ciaseun lato, come nella Pianta num.2. & nella
Tauola QLide'Rj parti menti num 1. oue si rappresenta vna parte del mu-
ro laterale ^ nelli quali nicchi si veggono dipinte variefauole con figure
quasi al naturale; scauato vnaltro nicchio nella testa della camera Se
incontro la porta. Ciascuno nicchio è tagliato nel mallo pai. sette, alto
dal piano altrettanto, largo pal.noue , &hà il suo ornamento, & cor-
nice vniforme di stucco, come nella medesìma Tauola III. num.2. con
ouoli, Se festoncini ; & elTendo formato quasi di proportionc quadrata,
viene à girare di sopra in arco . Fra l'vn nicchio, e l'altro vi sono dis-
posti due pilastri, ouero colonne piane con capitelli Corinti] di stucco
in campo torchino listate di color giallo num.3. nel mezzo delle quali
s'infrapongono altrettanti giouini, ò Genij dipinti al viuo in campo
B di
loading ...