Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi: Antichità del territorio Falisco: esposte nel museo nazionale romano a villa Giulia (Parte prima) — 4.1894 (1895)

Page: 487
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1894/0250
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
487

DEGLI SCAVI 1)1 ANTICHITÀ NEL TERRITORIO FALISCO

488

dei quali appartenente ad una strigile per cavalli
(cfr. Notizie, 1887, tav. VI, fig. 5).

A capo ed a piedi erano depositati i vasi del cor-
redo funebre, cioè: /) una conca in lamina di rame

Tomba 5. Fossa rettangolare, profonda m. 3,00,
lunga m. 2,00, larga m. 1,00, con grande loculo se-
polcrale, lungo m. 2,80.

Nello spazio occupato dal cadavere si raccolsero





^Wl9 X.

<^23
22 LVII



« 18 XXXIX \





>0 XIX \ \

\ ; 21 \



15 XUX

\

^ 17 XUV \









^|8XXXV1I











s.»

4









m. 0

IO

20 ?5

Fig. 198.

(tav. Vili, fig. 14) ; g) piccola olla fìttile a copertura
bianca con ornati di rosso ; h) attingitoio a copertura
nerastra (fig. 91); i) tazza a calice con anelli fittili in-
filati nelle anse (fig. 87) ; l) anforetta a bulla (fig. 103);
m) finalmente due ciotolette emisferiche su alto piede,
coperte di rosso.

oggetti dell'ornato personale ; cioè: a) armilla frammen-
tata in lamina di rame ; b) tìbbione di rame a doppio
pettine; c) due dischi, uno in lamina di rame, l'altro
in ferro, con perno nel centro.

A capo ed a piedi giacevano i vasi del corredo,
cioè: d) cratere a copertura rossa (fig. 104), sopra
loading ...