Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 6.1896

Page: 89
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1896/0051
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
THAPSOS

ìj Qatpoc........t'ari cfé veoaóyrjaoQ uh' èv arei'tò ia9-ut

7iqov%ovoci i( rù néXayoi. Tucid. VI. 97.

I. Notizie preliminari.

A tre quarti circa della costa orientale di Sicilia,
fra i golfi di Siracusa e di Augusta, formando quasi
l'estremo contorno meridionale di quest'ultimo, si ada-
gia mollemente nelle glauche acque dell'Ionio la peni-

L'accesso da terra con lieve sforzo difendibile, due
buoni ancoraggi per piccole navi, quali erano le an-
tiche, che dan riparo contro i venti di levante, i peg-
giori che spirino su quelle marine, la prossimità degli
iblei, che proteggono contro il tramontano, devono ben
per tempo aver additata quella penisoletta come luogo

Pig. 1. — Veduta di Thapsos dalle colline di Melilli.

soletta di Magnisi, unita alla terra da sottil lingua
sabbiosa, che, quando soffia potente il greco e la tra-
montana vien soperchiata dall'alta marea. Elissoide ne
è la forma, e va da nord-ovest a sud-est con una lun-
ghezza massima di un 2300 m., sopra un 800 m. di
larghezza; è uno scoglio rilevato a dorso di testug-
gine, di calcare miocenico a nullipore, avulso in remote
età geologiche dai monti iblei, che lo prospettano a
pochi chilometri da ponente. La sua massima eleva-
zione non tocca i m. 20; e mentre a nord e ad est
scende a mare per dolci piani inclinati, a sud e po-
nente vien bruscamente interrotto da scogliere a piombo.

assai acconcio di approdo e di appoggio a genti che ve-
nivano dal mare, e che volevano metter piede sicuro
in Sicilia.

La struttura di Thapsos, simile a quella di altre
località, dove sorsero fattorie e città fenicie, il noto
passo tucidideo che per quanto genericamente indichi
tutti i Chersonesi della Sicilia, conviene a capello a
Thapsos ('), in fine il nome stesso che sembra suonar

(') VI, 2. "Sìxovy efe xai •i'oivtxes ne(>l nàactv uèf t»jV -t-
xeXiuy, à'xQcis re sui zrj #«A«<xff>j linoXctjióvies xai ree èmxeiucvti
vì]<Héui èjxnoQÌag tVfxee rrg nQÒg roti? 2'(xéAot>s etc.
loading ...