Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi: Antichità del territorio Falisco: esposte nel museo nazionale romano a villa Giulia (Parte prima) — 4.1894 (1895)

Page: 157
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1894/0085
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
157

TOPOGRAFIA DI NARCE E DELLA SUA NECROPOLI

158

vissero alla distrazione ed all'abbandono di Narce,
furono occupati gli spazi liberi tra i sepolcri di età
anteriore. Dobbiamo ora aggiungere che nel vasto cir-
cuito della necropoli stessa, le tombe non si succe-
dono a distanze approssimativamente uguali, ma si mo-
strano o disposte a gruppi, assai vicine, e talvolta
anche aderenti le une alle altre, ovvero disseminato su
vasta superficie e senza quella coesione con cui altrove
furono addensate. Ciò per altro non potrebbe affermarsi
indifferentemente per le varie forme di tombe che sopra

invece di questa fossa grande abbiamo una camera di
forma più antica, che si distingue dalla fossa solo per
la strada che vi conduce.

Vi sono poi altri sepolcreti, formati di tombe a
camera, aggrappate in un'area ben circoscritta, gene-
ralmente disposto a ridosso di un'altura, senza orien-
tazione, e per lo più con l'ingresso rivolto verso
l'abitato. Non vi manca qualche raro esempio di tombe
a pozzo, e gli esempì di tombe a fossa vi sono quasi
frequenti. Ma le camere di questi sepolcreti, sono quasi

Fig. 69.

abbiamo enumerate, essendo in generale i grappi più
densi quelli formati dallo tombe a pozzo od a fossa;
ed i sepolcri più sparsi, quelli delle tombe a camera.

Ma anche questa divisione generale va soggetta
a partizioni minori, secondo la varietà delle tombe
a pozzo od a fossa, e la varietà delle tombe a camera.
Imperocché vi sono sepolcreti tutti composti con
tombe a pozzo ed a fossa, e queste di forme semplici
o solo con loculo di corredo, mentre altri sepolcreti
sono formati con una fossa a grande loculo sepolcrale
intorno a cui si aggruppano fosse minori. Talvolta

sempre della forma più semplice, cioè poco differenti
dallo grandi fosse (fig. 62, 63), ovvero imitanti nella
maniera più rudimentale 1' interno di un cubiculo
(fig. 64-66).

Finalmente cessano le camere a gruppi distribuite
attorno o presso un'altura, e si hanno le camere di
architettura più nobile, che imitano la casa nell'in-
terno e nell'esterno; e queste sono per lo più lungo
le vie, con l'ingresso rivolto alla strada, e per quanto
è possibile alla vista di tutti.

Poiché in queste quattro varietà si mostra il gra-
loading ...