Universitätsbibliothek HeidelbergUniversitätsbibliothek Heidelberg
Metadaten

Nibby, Antonio
Del Foro Romano, della Via Sacra, dell' Anfiteatro Flavio e de' luoghi adjacenti — Roma: Presso Vincenzo Poggioli Stampatore della R.C.A., 1819

DOI Page / Citation link: 
https://doi.org/10.11588/diglit.68865#0230
Overview
loading ...
Facsimile
0.5
1 cm
facsimile
Scroll
OCR fulltext
220

CAPO ΙΙί.

DeW Anfiteatro Flavio.

Frima di venire alla descrizione delle partì
di questa vastissima mole, che a ragione fu da
Marziale paragonata alle piramidi di Egitto, ed alle
altre meraviglie del mondo ( i ) , non sarà inutile 7
che io mostri le vicende, alle quali questa fab-
brica andò soggetta, e ne tessa la storia dal mo-
mento della sua edificazione tino a’ giorni nostri.
Imperciocché da queste carte può rilevarsi, che di
niun monumento della grandezza Romana può così
strettamente seguirsi Γ ordine de’ cangiamenti sof-
ferti anche ne’ tempi più luttuosi, come di questo.
Augusto fu il primo a pensare di edificare un an-
fiteatro nel centro di Roma (2)5 ma non avendo
eseguita questa sua idea, Vespasiano, terminata la
guerra Giudaica, volle porla in esecuzione (3), e
(1) Marziale De Spectaculis Epigr. J.
Barbara Pyramldum sileat miracola Memphis
Assiditus jactet nec Babylona labor .
JN&& Triviae tempio molles laudentur honores ,
Dissimuletque de.um cornibus ara freqaens ;
.Aere nec vacuo pendentia Mausolea
Laudibus immodicis Ceres in astra ferant
Omnis Caesareo cedat labor amphitheatro
Unum prue cunctis fama loquatur opus.
(2) Svetonio in Vespasiano c. IX. Fecit et nova, opera 9
témplum Pacis Foro proximum .... item Amphithea·^
tram urbe media , ut destinasse compererai Augustam.
(3) Oltre il passo citato di Svetonio , Aurelio Vittore
dice nei suo trattato de Caesaril us : Namque Bomae Ca-
pitolium , quod conflagrasse sopra memoravimus , aedes
Pacis, Claudii monumenta , Amphitheatri tanta vis9 multae-
que alide, ac Forum coepta , ac patrata ,
 
Annotationen