Archivio storico dell'arte — 2.Ser. 2.1896

Page: 136
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/archivio_storico_arte1896/0170
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
136

NUOVI DOCUMENTI

Lo volto soto la stua del bagno. 1

Chavar lo saxo e gualivar.

Compier lo usso de preda.

Metter li rampini de ferro.

Far le stantie per la coxina.

Balchoni et spera — Smaltar et snidiar.

Lo volto sotto la coxina. 2

Compier lusso — chavarlo et gualivario.
Compier de fraschar et snidiarlo.

e la polver de sotto — tor via lo torchio e rom-
per lo caxamento suo — Romper via lo logo
delle lavandare e polinarj — Romper via li murj
intra li ditti torioni — reformar lo logo dove se
ha a metter lo torchio — Refar li caxamenti dele
lavandare e logo da meter le galine e la becharia
e far li ditti luoghi della largeza de peij 33 e
longa dal Castel fino al muro del toriono.

Item condur fora del dito Cortino tuto lo cal-
zinazo de ditti murj turionj chaxamentj oltra qiielo

CASTELLO DI TRENTO
PIANTA GENERALE DI SITUAZIONE STATO PRESENTE

( i numeri corrispondono a quelli del s Piano )

Meter li feri — Balchonj fenestre spere de vero
(vetro).

Lo cortino infra lo Castel vechio
et lo palazo dentro dal coridor. 3

Condur sora lo terazo — spianar lo saxo quanto
vora lo signor — fraschar dove sera bisogno.

Lo cortino de fora dela chaneva e zardino
fina al torion in lo Chanton.4

Spianar lo cortino — Tor via la maronganaria —
Compir de tor via lo torion de la intrada [Resta
menar via lo terazo] — Romper lo torion dove

1 Pianta del pianterreno, n. 6.

2 Pianta del pianterreno, n. 7.

3 Pianta del pianterreno, n. 8.

4 Probabilmente in quella parte fuori del Castel vec-
chio, occupata ora dalla fabbrica più moderna dell'Al-
berti (n. 42, Pianta generale) e rinchiusa dalle fabbriche
d'economia (f. della Pianta generale), delle quali lo due
più grandi sono dell'epoca di Bernardo Clesio.

parera a dover fir mexo e laxar in dito Cortino per
gualivar.

Item far dui murj osia tramezaia che va dala
porta delintrada alo andito del Castelo.1

Item la stueta et chamera del portenaro.2

Item uno salexado de quadrel con le gorne de
preda in fra li dittj murj.

Item le Banche cun le laste drio li dittj murj
dentro via.

1 Si tratta qui probabilmente della rampa che con-
duceva dall'antica porta maggiore nella cinta occiden-
tale (a sinistra del bastione b della pianta generale)
alla porta Castel vecchio (pianta del pianterreno, n. 10)
ossia al ponte levatoio dinnanzi a questa. Di questa
rampa la parte più vicina al castello è ancora conser-
vata, l'altra parte verso la porta della cinta pare sia
stata levata già sotto Bernardo Clesio stesso, perchè il
grande fabbricato, il quale ora si frappone fra la porta
dell'antico castello e l'antico portone della cinta occiden-
tale (ora murato) e decorato colle armi del Clesio.

2 Pianta del pianterreno del Castel vecchio, u. 26.
loading ...