Memorie della Regale Accademia Ercolanese di Archeologia — 3.1843

Page: 2
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/memacercolanese1843/0022
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
( 2 )

lettere in logora , e sparuta pietra rimaste per diciferare
diversi passi difficili di antichi autori. Quindi sarà sem-
pre pregevole, ed utile cosa sottrarre siffatti monumenti
dalle mani di persone ignoranti , o col conservarli ma-
terialmente seinprè che si può , o con farne una fedele
trascrizione; mentre sono i medesimi i più sicuri mezzi,
e i più autentici , onde compilare una genuina storia, e
però han servito ai primi storiografi per tessere le loro
opere , siccome ha dottamente provato F abate Sallier (i).
Infatti con questo disegno alcuni, tra gli antichi, si tol-
sero il pensiere di far raccolta di scritti marmi. Lemone
ricordato da Ateneo, Filocaro per testimonianza di Snida
aveano riunite tutte le iscrizioni Attiche , non altrimenti
che Aristodemo fatto avea delle Tebane. Lo scopo mio
durante la dimora, che feci in Altamura , ed in Traili
dal 1809 al 1812 nel raccogliere per mezzo di uomini
di lettere , o nel copiare esattamente da' marmi esistenti
nella Puglia Peucezia oggi Provincia Terra di Bari ,
e di più nel trascrivere da' libri stampati tutte le anti-
che iscrizioni rinvenute nella stessa provincia, fu di riu-
nire insieme e quelle che sono state già date alla luce
da diversi, e quelle specialmente che sono tuttora inedite.

A picciol numero di esse sottometterò brevissime
annotazioni, che v'intratterranno per poch'istanti, Socii
Dottissimi.

(1) Voi. 6. degli atti dell' accademia delle iscrizioni e belle lettere di
Parigi edizione in 4.°
loading ...