Memorie della Regale Accademia Ercolanese di Archeologia — 3.1843

Page: 329
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/memacercolanese1843/0351
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
NOTIZIA

di un

BUSTO INEDITO DI DEMOSTENE

CON GRECA EPIGRAFE

" Letta aW Accademia ne IP anno. 18 34
dal Cav. F. M. AVELLINO.

JL rovato in Canosa, questo busto del massimo attico ora-
tore vedesi presso il nostro collega monsignor arcivescovo
Rossi (1). Di grandezza naturale ci mostra l'effigie già nota
per altri monumenti dell' oratore, di assai buon lavoro.
Il naso, infranto da tempo antico, era stato anche anti-
camente supplito; ciò che dimostra che anche presso gli
antichi fu questo busto tenuto in pregio ; ma il supple-
mento si è staccato e perduto.

Il labbro inferiore applicato alla gengiva, solito indi-
zio delle altre immagini Demosteniche, ricorda il naturai
difetto della sua pronunzia indicata in quel modo stesso
da' greci scultori, col quale dopo tanti secoli Michelan-
gelo, senza conoscere gli antichi monumenti analoghi, io
espresse pure nel suo meraviglioso Mosè (2).

(1) Defunto nel 1837.

(2) Osservazione fatta dagli accademici ercolanesi nel primo volume Abbronzi
pag. 57, e seguila dal Visconti iconogr. greca tom. i pag. 335 ediz. milanese.
loading ...