Universitätsbibliothek HeidelbergUniversitätsbibliothek Heidelberg
Metadaten

DellaVolpaia, Eufrosino; Ashby, Thomas [Editor]
Le piante maggiori di Roma dei sec. XVI e XVII: riprodotte in fototipia (Appendice 2): La campagna romana al tempo di Paolo III: mappa della campagna romana del 1547 di Eufrosino della Volpaia ; riprod. dall'unico esemplare esistente nella Biblioteca Vaticana — Roma, 1914

DOI Page / Citation link: 
https://doi.org/10.11588/diglit.25720#0115
Overview
loading ...
Facsimile
0.5
1 cm
facsimile
Scroll
OCR fulltext
Pag. 9, col. 2, ultima linea:

Il nome di Innocenzo Mattei compare un paio di volte sulle
piante del catasto di Alessandro VII, come p. es. su quella della
tenuta di Pratolongo (X. 14), che fu da lui riveduta.

Pag. 16, col. 1, ultima linea della nota 1:

Il Quarticciolo deve esser stato vicino al Pisciarello (v. sotto,
p. 54).

Pag. 16, col. 2, linea 44:

Aggiungansi i seguenti documenti riferiti dal D. C. nel
B. A. 1909:

Pag. 156: « 1406, 8 Ott. Vendita dei diritti di Paola Stefane-
schi sopra Monte Gentile e Torricella, a Giovanni di Cola Mareri
per 1600 fiorini (A. O. II, A. xi, 7) ».

Pag. 170: « 1408, 4 Die. Procura data da Giacomo Orsini
per trattare colla badessa di S. Agnese l’acquisto di un quarto
di Monte Gentile (A. O. II, A. xi, 23) ».

Pag. 171: « 1409, 24 maggio. Procura di fare l’acquisto
(A. O. II. A. xxxvii, 53) ».

Pag. 17, col. 1, l. 47. Per i Capocci v. sotto p. 22, col. 1, l. 21:

Non so se si debba riferire la notizia seguente « 1402, 4 gen-
naio. Permuta della metà del Castel S. Angelo fatta dalla ba-
dessa di S. Lorenzo in Panisperna, a favore di Gentile Orsini,
il quale cede la metà del casale dei Ss. Quattro indiviso con
Paolo Stati (non saprei dare più precise referenze), il casaletto
di Belvedere contiguo e due pediche » (A. O. II, A. x, 42 e
A. Cap. N. Venettini f. 1, ap. D. C. in B. A. 1909, 55, 142).

Pag. 20, col. 1. I. 14:

Leggasi Giorgio Cesarini ... (. .. Lorenzo di Paolo).

Pag. 21, col. 1, l. 41:

Leggasi 1391 invece di 139.

Pag. 22, col. 1, l. 27:

Aggiungo la notizia di un ordine che Papa Bonifacio Vili
diede ai Colonnesi di restituirlo a Giovanni Capoccini A. V.
Bon. Vili, vii, 122: Mise. T. Il, f. 137) e la procura fatta il
17 Settembre 1409 da Giacomo Orsini per fare l’acquisto di un
quarto di Castell’Arcione per 1230 fiorini (A. O. II, A. xi, 26
ap. D. C., B. A. 1909, 172).

Pag. 28, col. 2, l. 28:

Leggasi Basari invece di Bassari.

Pag. 35, col. 2, l. 37:

Il documento è riferito diverse volte dallo J., ma sempre
sotto la stessa forma, che non è sufficiente per poter ritrovare
Poriginale. La data è anche qualche volta indicata come 1520
invece di 1510. Ad ogni modo deve essere caduto in errore il T.
(II, 54) dicendo che i venditori furono i de Albertibus.

Pag. 36, col. 1. I. 35:

Leggasi RR. II. SS. invece di MSS.

Pag. 37. col. 2, l. 32:

Quest’affermazione dell’T. è in contraddizione col documento
del 1445 riferito sopra p. 26, col. 1, 1. 31.

Pag. 39, col. 1, l. 31:

Leggasi S. Saba invece di Santa Saba.

Pag. 39, col. 2, l. 47:

Lo J. (L. 137) cita pure una compra di una parte del casale
fatta da Giuliano Leni il 10 Maggio 1496 (P. de Meriliis not.).

Pag. 40, col. 1, l. 43:

Leggasi P. N. de Pacifìcis invece di P. M.

Pag. 43, col. 2, l. 49:

Leggasi Madaleni invece di Maddaleni.

Pag. 44, col. 1, l. 23:

Leggasi Paluzzo invece di Palazzo.

Pag. 44, col. 1, l. 45:

Aggiungiamo che nel 1471 (19 Marzo) il Cardinale Zeno
affittò il Casale di S. Maria in Porticu a Ceccolo Picchi (A. Cap. M.
Oleario 39, ap. J. P. 737).

Pag. 45, col. 1, l. 3:

Leggasi andata invece di andato.

Pag. 45, col. 1, l. 21:

Leggasi Francesco di Meolo.

Pag. 45, col. 2:

Il richiamo della nota deve essere 2 invece di 1.

Pag. 48, col. 2, II. 49-50.

Leggasi « fu impegnato da Antonio di Battista Albertoni »
(v. sopra, pag. 18).

Pag. 49, col. 2, l. 37:

Leggasi 14° invece di 140.
 
Annotationen