Vitruvius; Galiani, Berardo [Transl.]
L' Architettura Di M. Vitruvio Pollione — Napoli, 1758 [Cicognara, 733]

Page: 127
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/vitruvius1758/0167
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
LIBRO IV.


D I
M. VITRUVIO POLLIONE
LIBRO QUARTO.

prefazione^

vendo osservato, o Imperadore , che vi sono flati mol-
ti , i quali hanno lasciato in iscritto precetti e volumi
su l’Architettura, ma tutti o non ordinati, o principia-
ti solo, e come sparse particelle : ho stimato perciò
degna, ed utile cosa, di ridurre prima generalmen-
te in una divisione persetta tutto l’intiero trattato,
e poi andare spiegando in ciascun libro partitàmen-
te le qualità di ciascheduna specie. Laonde perchè,
o Cesare, nel primo libro ho trattato deH’offizio, e delle cognizioni,
che aver deve 1’ Architetto : nel secondo dell’apparecchio de’Materiali,
i quali sono d’uso nelle fabbriche: e nel terzo della forma de’Tempj,
de’ loro generi1, delle loro specie, e delle distribuzioni proprie di cias- i
cun genere ; de’ tre Ordini poi ho trattato solo della maniera2 Joni- 2
Ca , come di quella che è più dilicata per la qualità de membretti :
ora in questo tratterò delle maniere Dorica, e Corintia, spiegando
minutamente tutte le loro differenze, e proprietà.




CAPIT OLO

L

De tre Ordini di Colonne, e loro invenzione.
LE Colonne Corintie, eccetto i capitelli, hanno le proporzioni“ìrp5
tutte, come le Joniche : tanto che la maggior altezza de’ capitel-TAv.xiÌK
li solo le rende per quella parte più alte, e più dilicate; per-
chè l’altezza del capitello Jonico è per la terza3 parte, e quella 3
del Corintio, è quanta tutta la grossezza del fusto. Quindi quelle due
terze parti di diametro, che sono aggiunte di più a capitelli Corintj,
ac-

perchè Vitruvio immediatamente dopo qui stes-
so dice ex trtbufque generibu!, ove non può esser
a meno., che non lignifichi quelli generi, che
noi diciamo Ordini di Architettura : vedi le
note al cir.cap. 1. e 2. del lib. ni.
(2) E'da notarli qui la voce mcrer sinonima di
consuetudines ; nello stesso lento leggesi aliti ante or-

dina confuetudinibu! inssittiti! al cap.2. del lib. i • e
con diverte esprelsioni qui medefimo immediata-
mente dopo dice de Dorica Covinthiisque inssittiti!.
(3) Per altezza qui intende della campana,
cioè dal collarino in su , non già di tutta la
voluta , la quale sarebbe maggiore : vedi il cap. 3.
libali, e le fig. 1. e 3. Tav. XII.
loading ...