Bullettino di archeologia cristiana — 2.Ser.2.1871

Page: 5
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bacr1871/0006
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
LA BASILICA PROFANA DI GIUNIO BASSO
SULL' ESQUILINO

DEDICATA POI A S. ANDREA
ED APPELLATA CATABARBARA PATRICIA

liei Bullettino dell'anno 1867 p. 65 ho promesso di ragio-
nare intorno alla basilica, che il Papa Simplicio dedicò all'apo-
stolo Andrea sull'Esquilino. Ne rimangono oggi appena nude e
rovinose le pareti dentro il recinto del monastero di s. Antonio
presso s. Maria Maggiore. Ma sino al secolo XVI quelle pareti
conservarono i loro primitivi rivestimenti di ricchissime e me-
ravigliose intarsiature marmoree; e la conca dell'abside era
adorna delle immagini di Cristo e di. sei apostoli o santi; opera
di musaico fornita di epigrafi storiche, dalle quali l'origine e
le vicende dell'insigne edificio si sarebbero potute agevolmente
raccogliere. Più volte ho dimostrato nel Bullettino quanta parte
della storia delle romane basiliche sia tuttora ignota ed oscura;
quanto importanti scoperte e rivelazioni restino a fare in questa
illustre classe di monumenti della cristiana archeologia. Pochi
esempi però di siffatto genere d'indagini saranno più splendidi
e più fruttuosi di quello, che ci offre la basilica, della quale
oggi imprendo a trattare. La sua storia ci si svelerà limpida e
certa, dileguando con chiara luce fitte nebbie di errori e distri-
gando un viluppo di contradizioni e di paradossi archeologici
loading ...