Nardi, Luigi
Descrizione antiquario-architettonica con rami dell'Arco di Augusto, Ponte di Tiberio e Tempio Malatestiano di Rimino — Rimino, 1813 [Cicognara, 4053]

Page: 55
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/nardi1813/0055
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
55
atteggiamenti. Vedesi in questi, ed in altri lavori, che non erano an-
cora sioriti il Sansovino, il Buonarota, ed altri e<rre"i maestri per ri-
storare la scultura ; ma si conosce però che saceva gli ultimi ssorzi
quest'arte per levarsi dalla tutela gotica, e che era sul punto di e-
manciparsi intieramente.
La prima Cappella vicino alla porta, a mano diritta d'i cui en-
tra, fu da Sigismondo dedicata a S. Sigismondo, la cui statua collocò
nel Tabernacolo, o nicchia come si vede. I grandi padiglioni nei fian-
chi della Cappella, gli elesanti di marmo bargiglio, che sostentano sul
dorso i due gran pilastri, meritano osservazione. Nei pilastri poi vi
sono distribuite dodici statue di marmo rappresentanti dodici virtù.
Fra la detta Cappella e la porta della Chiesa vedesi nel muro il
Sepolcro di Sigismondo. In farcia alla Cappella di S.Sigismondo evvi
l'altra detta della Madonna dell'Acqua. I pilastri sono sostenuti, co-
me nell'altra Cappella, dagli Elefanti , e nei pilastri vi sono dodici
nicchie con dodici statue, tra le quali è rara, e da tutti gl'intenden-
ti assaissimo pregiata la statua, che è alla sommità interna del destro
pilastro, e che rappresenta una vecchia, che guarda il cielo con me-
raviglia. Rappresenta forse una Sibilla, rappresentando altre nove
statue nove Sibille, e due i due Proseti Michea ed Isaia.
Sei medaglioni terminano l'ornato dei pilastri, due de'quali nelle
opposte solciate dimostrano a basso rilievo di gi'andezza oltre il natu-
rale la testa di Slaismonci04 coi solito fregio del laureo serto (a): ne-
gli altri medaglioni vi sono varj stemmi dei Malastesti . Vedesi in
questa Cappelk il sepolcro da Sigismondo preparato per quelli della
sua famiglia. E un nobilissimo e grande mausoleo di marmo greco,
con molti lavori d'intaglio, e due fastosi bassi rilievi * in uno de'qua-
li vi è scolpito un tempio, nel cui meszo vi è il simulacro di Miner-
va, intorno alla quale seorgesi numerosa schiera di coloro, che surono
della stirpe dei Malatesta: l'altro basso rilievo porta scolpito un curro
trionfale tirato da quattro cavalli , preceduta da. prigionieri colle ma-
ni avvinte al tergo. Un guerriero col bastone del comando in mano,
e con una palma nella sinistra si asside sul cocchio, e credesi che
rappresenti Sigismondo . Questo lavoro, quelli dell'altra Cappella, e
molti altri sono del Robbia Fiorentino (6).

(a) Vedi l'esfigie di Sigismondo nella medaglia che «i dà alla Tav. XI.
( h ) Vedi il Vasari .
loading ...