Della Porta, Giambattista ; Ingegneri, Giovanni [Editor]
Della Fisonomia Dell'Hvomo Dell Signor Gio. Battista Dalla Porta Napolitano. Libri Sei: Tradotti di Latino in volgare, e dall'istesso Auttore accresciuti di figure, & di passi necessarij à diuerse parti dell'opera: Et hora in quest'vltima Editione migliorati in più di mille luoghi, che nella stampa di Napoli si leggeuano scorettisimi, & aggiontaui la Fisonomia Naturale di Monsignor Giouanni Ingegneri — Vicenza, 1615 [Cicognara, 2459]

Page: 1r
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/dellaporta1615/0017
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
DELLA FISONOMIA
DELL'HVOMO
DI GIO. BATTISTA DELLA PORTA
NAPOLITANO.
LibroPrimo.
Che molte(cìen%e diuinatricipano rane ,salse, e pernitiose,e quanto sia grande
Veccellen'ta della Fifónojnia,come nata da principij naturali. Cap.I.
WP appressò tutte le nationi,& in tutti tempi l’arte dell’indo*'
^ uinarevtile,illustre,edigrandislìma magnisicenza: nè fu
gente mai cos; barbara, e seluaggia, che con acceso,e solle»
cito ardore non habbi denato il voler saperi futuri auueni-
menti:bramandoconoscerrincJinationideglihuom!ni?se=»
__ condo le vane naturali dispositioni delli corpi humani : per
ehe ritenendo! huomo il lume della ragione, come raggio diurno participa-
to, secondo che canta il salmista, per gran cose ch’egli conseguisca, non par
c’habbi conseguito mai nulla, se come vna simia di Dio,in quelle diuinatio»
ni non lo vadi emulando, & imitandole sue grandezze ; perche spera sem®
pre hauer à conseguir miglior fortuna. Da quello gran delio,come da fonte,
son scaturite molte,e molte maniere di indouinare, fra le quali la Fisonomia
per la sua eccellenza risplende si gran fulgori,come quella,che hà i suoi prin-
cipij radicati nella natura,& vtile à conoscere così gli altrui,come i suoi pro-
pri; viti;,& à saperli poi medicare,li quali hauendo noi à raccontareordina-
tamenre, cominciaremo con più alto principio. Gli antichi diuisero tutte le
diuinationi in due particeli’Arte l’vna,l’altra delia Natura,chiamàdo quel-
le dell’Arti,che seruono alsindouinare per congetture,e quelle della Natura
che non con ragionile congetture,ma con certa concitatione, ò mouimenti
dell’animo nostro,si vengono à conoscere le cose auuenire,come tal volta per
ì sogni, e furori. Cominciaremo da quelle dell’Arti : delle quali la capita-
na èl’Aerologia. Gli Adiri; habitandopaesepiano,& vguale,chesenzaim-
pedimento alcuno poteano contemplar tutto l emisserio, cominciare» ad ol-
seruare i vari; nuolgimenude’Segni,e de’Fianeti,& vari; insiusiì;cheda quei
A lumi
loading ...