Venuti, Marcello de'
Descrizione Delle Prime Scoperte Dell'Antica Città d'Ercolano Ritrovata vicino a Portici, Villa della Maestà Del Re Delle Due Sicilie — Venedig, 1749 [Cicognara, 2673-2]

Page: 17
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/venuti1749/0038
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
Parte I. Ca}>o IIJ. \f
Toro, uccise il Ladro Soluntc, e fece il ducilo cori
il Re Erice , siglio di Venere . Di più Stefano E!»
zantino, e Diodoro di Sicilia asseriseono, cheErcc*
le ritornandosene dalla Spagna , e parlato in Sicilia
per condurvi ì buoi di Gerione, si fermò vicino ad
Himera, ove fu ordinato da Minerva alle Ninfe di
tare scaturir dalla terra alcuni deiiziosiilimi Bagni ,
ne'quali porcile quell'Eroe confortarsi : Ubbidirono
le Ninfe , e perciò Pindaro chiamò semplicemcnte
quei Bagni xarpà Nu/*pav. Il che si vede in due Me-
dagli-e, in una delle quali è rappresentaco Ercole, e
nel loveseio le tre Ninfe , che fecero nasecre il Ba-
gno , e V Iscrizione 0EPMITAN . Nella seconda un
Carro , o ria Biga tirata da due cavalli con sopra
un uomo creduto Ercole , che alla diiitta tiene le
redini , e alla sinistra un basfone , e di Fòpta una
Vittoria, che Io corona: Nel roveseio una Ninfa»
che con la delira innalza una Patera l'opra di un'Ara
con fiamma» e dietro a tal figura Ercole nel Bagno»
e la parola IMEPAION . Ma volendoli da alcuni >
che il viaggio di Sicilia appartenga più al Tcbano
(i), che all'Ercole Fenicio, panerò ad csaminarc il
fondatore d'Ercolano.
CAPO III.
Delia Città e?Ercolano, t sue Adiacente.
DElle ventitré Città col nome d* Eraclea » delle
quali fece menzione Stefano Bizantino , se rte
nomina una in Italia: nacque il dubbio se egli al-»
bia parlato della nostra Ercolano nella Campagna Fe-
lice; o pUre di quella di Toscana , o di Calabria ,
Ma certamente egli parlò d' Eraclea vicino a Meta-
B ponto,

(0 Vagliarne™ loc. cit.pas.ii6.ediC.lu£-Ba:av,
loading ...