Venuti, Marcello de'
Descrizione Delle Prime Scoperte Dell'Antica Città d'Ercolano Ritrovata vicino a Portici, Villa della Maestà Del Re Delle Due Sicilie — Venedig, 1749 [Cicognara, 2673-2]

Page: 77
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/venuti1749/0098
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
Parte II. Capò IT. 77
piangerò il danno della perdita de' libri già serirti
dal dottissimo Giuba Re di Mauritania , il quale ,
al riferire di Ateneo, aveva comporta una storia so-
pra i Teatri ( i) . Egli vivea al tempo di Augusto,
onde facilmente del nostro Teatro di Ercolano pote-
va fare menzione.
CAPO IV.
Notizia di altre Antichità ritrovate nelTeatro.
SEguiterò adesso il racconto di varie altre rarità, che
per tutto il mese di Gennajo 1739. si andarono
cavando dentro il mentovato Teatro.
Due bellilììme statue di bronzo, alte poco più di
un palmo Romano, rappresentanti Augusto, cLivia,
quegli togato colla testa nuda, quella col capo vela-
to, e coli'acconciatura a piccole punte, o triangoli,
quasi fusse corona radiata.
Due cornucopie lunghe più di un braccio, e ben
formate di bronzo indorato, terminanti in figura di
testa di aquila, bucate nel collo indicante edere state
attaccate al muro, e di avere da quel foro sostenuto
o lampada, o lampadario.
Altri frammenti dei cavalli di bronzo sopraddetti
di metallo doraro, più grandi del naturale.
Una gran (tatua di femmina tunicata, in piedi, di
bronzo, però solo colla mera del capo.
Altre due statue limili di bronzo di donne, di per-
fetto lavoro, benché molto lacere.
Cinque statue di marmo compagne delle tre prime
di bronzo , più grandi del naturale ; quattro delle
quali

( 1 ) Athcn- lib. 4. pag. 175". in voce xkcòhÙu , ove diseor.
re dei balli , degli Strumenti ratisicali , e loro inventori, jjj],
chio ne cita il libro quarto, Vedi 1'Etimologico Magno. Cent.
7. pag. 14-
loading ...