Bellori, Giovanni Pietro
Le Vite De' Pittori, Scultori Ed Architetti Moderni: Co' Loro Ritratti Al Naturale — Rom, 1728

Page: 304
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bellori1728/0342
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
304
VITA
DEL CAVALIER E
D-LUCA GIORDANO
PITTORE NAPOLETANO,
sjs SCRITTA DA
BERNARDO t> E DOMINICIS:
Icesi del famoso Zeusi , che avendo egfi avanti
agli occhi le più vaghe, e leggiadre donzelle di
Grecia , da siialcuna di esse ne prese qualche
particolar pregio -, e di tutte ne formò la sua
Elena ; che non fu altro , che una vaga unione
di tutto il più ammirabile, e raro, che la na-
tura avea in tante diviso , ed una perfettissìma
Idea della bellezza. Questo stelTo con molto mi-
glior coniglio in tutte l'opere sue s'ingegnò di fare il nostro Lu-
ca Giordano , per dare al Mondo un'idea delle pitture , le più va-
ghe, più esprcsiìve, e le più maravigliose , che mai immaginar si
rote.sTfc.ro . Unì egli in una con sommo studio , e fatica tutte le
più eccellenti maniere de'più celebri pittori , che innanzi a lui
eran fioriti, e ne formò la sua bellissìma , -ed ammirabile, che so-
la può jervire di scuola, e di esemplare a chi dietro le suevesti-
gia vuol giugnere all'immortalità . "Quindi è, che nelle sue opere
si vedono uniti tutti quei .singolarishmi pregj, che sparsi si ammi-
rano in tanti celebri autori; e sembra, che la natura di tanti ,e
sì varj pittori ne avesse fatto un solo. Ne di questo sol paga , per
vie più renderlo superiore , ad ogni altro li diede un dono di
stupenda prestezza, e velocità, colla quale egli in brevissimo tem-
po facea ,ciò, ohe altri dopo JunghisiTimo spazio menava a fine , e
ciò con tanta accuratezza , che l'occhio altrui sovente penava a
credere ;quel , che in fatti vedeva ; come dimostrerassì più a lun-
go nel decorso della preserite sua vita , che noi qui a ieri vere im-
prendiamo.
Nacque adunque il nostro Luca Giordano nella Città di Napo-
li , madre in ogni tempo feconda di tutte le buone arti , nell'an-
no di nostra salute 1632. da Antonio Giordano , Pittore ancor egli
di mediocre abilità , che esercitandosi in copiare le opere meno
inoriate diGiuseppe diRibera corregeva in talmaniera il suo na*
turai
loading ...