Memorie della Regale Accademia Ercolanese di Archeologia — 2.1833

Page: 1
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/memacercolanese1833/0013
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
CONGHIETTURE

DI F. M. AVELLINO

i SOPIJL

UNA STATUA DI MARMO

recentemente dissotterrata in pompei

Lette all' Accademia Ercolanese nella tornata
de'24 Luglio 1822.

T '

JLi ammirabile statua muliebre di marmo, che ci trasse
principalmente in Pompei negli scorsi giorni, darà senza
dubbio ampio e bello argomento di meditazioni a' miei
dotti colleghi. In attenzione che le loro cure si rivolgano
a dilucidar pienamente questo insigne monumento dell'an-
tichità e delle arti , non ho saputo resistere al desiderio
di rassegnar loro una mia conghiettura relativa alla spie-
gazion del medesimo ; e dalla loro gentilezza , per me
non nuova, ne attendo un benigno c grato accoglimento (1).

(1) La descrizione della statua, di cui ragiono, deve trovar luogo ne'volumi
delle Antichità di Ercolano , o nelle notizie degli scavi. Ho quindi credulo
inutile il premetterla a quanto sarò per dire circa il significato della statua
medesima , che è stato l'unico argomento del presente lavoro. Nelle annesse
tavole se ne mira 1' incisione , unitamente a quella dell'altra statua virile , che
tu trovata con essa. L'una e V altra furono rinvenute giacenti a terra presso
due nicchie , che sicuramente le aveano accolte altra volta , in una stanza
interna, o cella di un edilizio assai nobile presso al foro. Le due nicchie sud-
Vol. 2. 1
loading ...