Memorie della Regale Accademia Ercolanese di Archeologia — 2.1833

Page: 187
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/memacercolanese1833/0199
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
CONGETTURA

del socio

RAIMONDO GUARINI

t

SUL SOGGETTO
di

UN INTONACO NOVELLO DI POMPEI.

Sic venusta habcanlur ista, non ut vincula virorum.
sint, sed ut oblectamcnla puerorum. Cic. Farad, VI.

Leggiadro assai, ed a comun giudizio, sia per genio
di composizione, sia per maestria di colorito, molto ben
inteso si è il novello intonaco dipinto , fattosi nou ha
guari di Pompei trasferire in questo Real Museo. Obbli-
gato io coi dotti miei Colleghi ad osservarlo, e richiesto
del mio avviso sul soggetto in esso rappresentato, lo enun-
ziai prima d' ogn' altro, e con tutta la circospezione del
timore e della incertezza. Ma non tardarono, ed era ciò
ben da aspettare in cose di simil fatta, a spiegarsi sul
medesimo proposito pensamenti ben dal mio diversi ; e
molte cose e molte di varia erudizion condite sonosi fin-
ora profferte da que', che al pari di me, e forse con
maggior felicità, se ne sono occupati. Or essendomi io
colle posteriori e più accurate osservazioni rassicurato
alquanto meglio nella mia primiera divinazione, ed invi-

\
loading ...