Serradifalco, Domenico LoFaso Pietrasanta di
Le antichità della Sicilia (Band 5): Antichità di Catana — Palermo, 1842

Page: 68
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/serradifalco1842bd5/0071
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
111

fU1

^

\

ttf

r»>

< co»

pero k
sei'O a'

""

PARTE NONA

in que

CONCLUSIONE.

a

<ompiuto già con la descrizione de' monumenti soluntini il la-
voro, che intendevamo recare in luce (non essendo mai stato nostro
intendimento lo intertenerci di quelle rovine, che guaste, contraffatte
e di niun prò per le arti rinvengonsi a quando a quando ne' vari
luoghi della Sicilia), stimiamo che i nostri leggitori ci sapranno buon
grado di aver riuniti in due tavole, e con una scala medesima de-
lineati, gli edifici tutti sino ad ora descritti. Il che, oltre al mo-
strare in un quadro sinottico la gran copia de' monumenti che la
Sicilia possiede e la loro comparativa grandezza, gioverà benanche
ad un nostro pensiero, eh' è quello di qui soggiungere talune con-
siderazioni sull'origine e sulla patria, diciam così, dell'ordine do-
rico ; a ciò spinti veramente, come ci sentiamo, più da amor del
vero e dall'efficace persuasione de' monumenti superstiti, che da
carità soverchia pel suolo natio.

Da che gli uomini furono sulla terra, e' dovette in lor nascere
il bisogno di un tetto che li difendesse dall'intemperie dell'aere. Le
grotte dapprima serviron loro di asilo. Poiché frattanto uscendo

Or
loading ...