Inghirami, Francesco [Editor]
Galleria Omerica o raccolta di Monumenti antichi (Band 1) — [S.l.], 1831

Page: 196
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/inghirami1831bd1/0328
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
ARGOMENTO

DEL X LIBRO

DELLA ILIADE

G,

ravi cure e pensieri tenevail lontano il sonno
dalle ancorché stanche, pupille di A' gamennone e
Menelao , perche vedevano approssimare all' ac-
campamento loro i Troiani; ed abbandonati i loro
letti si uniscono a conferenza ( 1. x, v. 35 ) , e Vuno
vi ammette Nestore, V altro invita Aiace ed Ido-
meneo ( v. i3o )$ vi s'introduce anche Ulisse chia-
mato da Nestore ( v. 147 ) » cne vuol Diomede
aneli egli astante al consiglio, e questi per non
compromettersi vuol che sopravvengano al congres-
so Aiace d'Oileo e Mcgcte figlio di Fineo (v.iyo,),
per deliberare con minore incertezza sugli espedienti
da prendersi in tal contingente, e tutti adunati ai
posti più custoditi, s'introducono quindi alle tende
dei capi, si avanzano fra le trincere ed il fosso,
e seco loro conducono anche Merione e Trasime-
de, onde tutti insieme deliberare se debbasi nuo-
vamente cimentare f attacco, o disporsi a partire»
Nestore il primo propone che soprattutto conviene
scrutinare quali preparativi facciano i Troiani, se
siano per ritirarsi nella città, o per assalire le

trinceri
esplora
zioniy t
tale ira
sia con
(v. 27/S
Doli-
na idoi
le operi
offre L
debba 1
vittoria
cencio s'
gi veda
lo assai
(v. 374
Egli pr
lasciano
vano di

(v- 399

Ettore, 1

quale le
àetf ari
iani, e
veva co
i di lai
tutto as
Minerve
loia pr
loading ...