L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 21.1918

Page: 122
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1918/0148
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
122

ALDO FORATTI

abitatori della volta Sistina, sui quali l'ingiuria
del tempo ha tessuto veli d'ombra e reti di scre-
polature.

L'unità espressiva delle forme umane non è
diminuita dalla vegetazione; còme la pigra im-

Fig. 17 — Diana Lucifera. — Napoli, Museo Nazionale.

mobilità panoramica del quarto, quinto e sesto
riquadro si rende superflua progressivamente,
e si sintetizza nella sorda linea di un pendio
brullo (il miracolo della Creazione di Adamo non
chiedeva che un segno eterno di vita!), così gli
sbattimenti che ammorbidiscono la prima cop-
pia degli ignudi scompariscono subito; l'organismo
rivendica intiera la sua libertà, si contorce ed as-
sorbe tutta la luce celandone la provenienza.

Michelangelo non si studia di panneggiare; le
figure vestite della volta sono povere cose,1 eccet-
tuati i profeti e le sibille, in cui le stoffe rendono
perfettamente le sottoposte corporature. Nel Crea-
tore di Eva non ci capacitiamo della presenza di
un vecchio corpo curvo e cilindrico sotto il peso
della cappa che si slarga a vuoti piegoni. Ai
panni de' nudi in genere il pittore assegna un
ufficio diverso; essi svestono ed ondeggiano dietro
a' corpi, gusci animati dalla corrente o meglio
dal turbine che pulsa come un cuore in pena.
Donde viene lo sfoggio delle stoffe che svento-

Fig. 18 — Michelangelo: Particolare del Diluvio Universale
Roma, Vòlta Sistina.

lano a mo' di bizzarri stendardi? Noi propen-
diamo a ravvisare in questo motivo importantis-
simo dello stile michelangiolesco una reminiscenza
classica, che perde la sua originale rigidezza nella
foga portentosa delle figure; si ricordi, per esem-
pio, la Diana Lucifera 2 del Museo di Napoli (fi-
gura 17), si confronti con la madre di un parti-
colare del Diluvio (fig. 18), e non sarà difficile
accorgersi che i panni gonfi d'aria della Sistina

1 Per la poca accuratezza nella foggia del vestire de' per-
sonaggi di Michelangelo cfr. Frey, Handzeichnungen, op. cit.,
tav. i, 11, 22, 23 e 41.

2 È affine ad essa nell'abbigliamento la statuetta di
Selene del Museo Chiaramonti (Cfr. Amei.ung, op. cit., I,
pag. 531, n. 341, tav. 55).
loading ...