L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 21.1918

Page: 194
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1918/0220
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
194

RUFUS G. MATHER

apare a Libro Copie segnato D. F. 5 per le chose

di sopra dette................

(Archiv. idem Giornale D., 1511-1513 a c. 210).

+ MDXIJ

4. Spedale dj Santa Maria Nuova dj Firenze
avere dallo Spedale di Santa Maria del Ceppo
dj Pistoia chome apare di là al dirimpetto.

Et dj 11 dj Maggio 1512 lib. 35 piccioli per
uno archale suvj . una inchoronazione sopra ala
porta dello ispedale et una arme ante da Bene-
detto Bulionj al nostro Giornale segnato D. et
a loro Libro M c. — lib. 35.

(Archiv. Idem. Libro Copie e Conti D., 1512-
1518, a c. 3).

+ YHS MDXJ

5. Spedale di Santa Maria Nuova di Firenze
avere addj xj di luglio...

E de avere insino addj 26 d'aprile 1512...

E deono avere lib. trentacinque piccioli per
resto di una inchoronazione di terra chotta e
una arme di Ceppo paghati per noi a Betto Bu-
glionj al giornale c. 164 in questo... 234 lib. 35.

(Archivio del R. Ospedale del Ceppo, Libro
del Provveditore M., 1511-1512, a c. 31).

III.

Benedetto di Giovanni di Bernardo Buglioni
ha a pigione dall'Ospedale di S. Maria Nuova una
casa posta in Via Campo Corbolini, ora Via
Faenza. Benedetto muore nel 1521, e nel 1525
detta casa è condotta da Santi di Michele di
Santi. Nel 1529 l'Ospedale vende la casa. L'ul-
tima menzione di Santi, nei libri Pigioni e Li-
velli è il 27 d'ottobre 1534. Benedetto fa una
tavola figurante Nostra Donna con vari Santi,
una tavola figurante l'Assunzione della Vergine
e un Ciborio. Tutte queste opere sono di terra
cotta e furon fatte per la Badia di Sant'Angelo a
Tedalda. Santi aiuta Benedetto nell'eseguire
dette opere.

+ MDX

1. Benedetto dj Giovanni di Bernardo di An-
tonio ischu (l)tore a per linea mascholina et sotto
istatj benj et danne l'anno lib. xxiiij et uno paio
di polastri pagando dj vj mesi jn 6 mesi coè una,
chasa chon sua abiturj et partenenzie posta jn
Via Champo Chorbolinj et popolo di San Lo-
renzo la quale vene a questo ispedale per dona-
zione fatto a questo ispedale per Andrea d'Agnolo

Nutini l'anno 1458 chonfinata a primo via. E
dj tutto apare charta per mano dj Giovanni da
Romena sotto dj 12 dj settembre 1489; et istando
2 annj no paghj richade chome apare a libro
Pigionj e Fittj segnato A a c. 4 dovve (dove è)
fatto debitore per tutto aprile 1510; resta a dare
F. mj d'oro in oro sol. ij den. 8 et paia 8 % di
kapponi — F. 4 lib. 18-8 p(aia) 8 y2.

(Archivio del R. Arcispedale di S. Maria Nuova,
Libro Fitti e Livelli B., 1510-1320, a c. ut).

+ YHS MDXVIJ

(In Margine: in questo 291).

2. Benedetto di Giovannj di Bernardo d'An-
tonio schultore...

E de dare a di xv di maggio 1521 F. sej (lib. 3)
sol. x larghi d'oro in oro autj per noj et dagli
uominj dela Badia Tebaldj e qualj gli ebe Santi
di Michele ischultore — F. 6 lib. 3 sol. 10.

E de dare a di xv deto F. tre larghi d'oro in
oro portò "Santi di Michele chontanti per resto di
lavori auti — F. 3 lib. — sol.

(Archiv. idem, Libro Fitti e Livelli C, 1517-
1525 a c. 5).

+ YHS MDXVIJ

3. (In Margine: in questo 291).

Benedetto di Giovannj schultore di conttro
de avere addj xxv dj giugno 1517 F. dodicj d'oro
gli faciano buonj in soma di F. xv d'oro come
apare a libro Giallo segnato F. c. 78 in chonto
della Badia di Santo Agniolo Tedalddj, per una
tavola di Nostra Dona con più fiure drenttov]
tutti di terra chotta eddachorddo con Messer
Leonardo nostro magiore —■ F. 12 lib.

E de avere adi xv di magio 1521 F. oto larghi
d'oro in oro. Sono per una tavola d'Asunzione
di Nostra DoSi di terra chotta auta da luj e
per man da (r) la ala Badia Tedaldj per chonto di
Messer (Leonardo) nostro magiore — F. 8 lib.

E de avere adi detto F. uno e mezo larghi
d'oro in oro. Sono per la valuta d'un taberna-
cholo da chorpo isdominj auto da luj per detta
Badia — F. 1 lib. 3, sol. 10.

E adj 23 dj maggio 1522 F. dua larghi in oro
per luj da Santj di Michele schultore a entrata
segnato N c. 48. — F. 2 lib.

E addi xx dj settembre 1522 F. diecj larghi
d'oro in oro chontantj se gli fanno buonj per
una tavola fatta per un altare maggiore della
Badja Sant'Angnjolo Tedaldj per luj da Santj
dj Michele schultore e chome disse Messer Lio-
loading ...