L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 26.1923

Page: 112
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1923/0134
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
112

VITTORIO MOSCHINI

3. Caino che, ucciso Abele, fugge maledetto da Dio.

Mandato in dono al cav. Berzighelli (cfr. lettera del
Luti in data 13 settembre 1692, in Bottari, op. cit.)>
come il precedente.

Questi due quadri seguirono la stessa sorte: « ...fu-
rono intagliati in Venezia l'anno 17301 da Giuseppe
Wagner con disegno del rinomato Gio. Batista Ci-
priani e poi passaron venduti a Londra ».2 Sono forse
andati a finire nella residenza del conte di Scarsdale
in Keddleston Hall, nella quale il \Vaagen3 ricorda
pitture del Luti?

4. Narciso.

Era, secondo il Pascoli, a Roma nella Villa Torri,
fuori Porta S. Pancrazio. Non si sa dove sia andato a
finire. Un disegno per quest'opera pubblicò il Voss
{Zì itschr. j. b. K., 1913, p. 233).

5. Angelica e Medoro.

Era anche questo, secondo lo stesso biografo, nella
Villa Torri. È forse lo stesso che poi andò a finire in
Praga (cfr. Opere attribuite, n. 20).

6. Miracolo del Beato Pio.

Dipinto dal Luti nel 1717, dietro commissione del Ge-
nerale dei Domenicani per essere regalato al Papa
(Clemente XI) nell'occasione della santificazione del
Beato Pio Quinto. Era già nel palazzo Albani alle
Quattro Fontane o\e potrebbe esse e tuttofa. Opera,
secondo il Pascoli, « superbissima », e addirittura
son chef d'oeuvre, secondo il Dezailler d'Argensville.
Non ho potuto averne notizia n'' mi è stato per-
messo di fare nel palazzo Albani le necessarie ri-
cerche.

7. Un soffitto nel palazzo già del Marchese de Ca-

rolis.

Dipinto verso il 1722 (v. lettera cit. del Rusconi al
Piola). Questa pittura è probabilmente tra quelle che
sono state coperte con tela nell'adattamento del pa-
lazzo a sede del Banco di Roma.

8. S. Eusebio, S. Rocco, S. Bastiano e un Angelo.

Racconta il Pascoli che il Luti dipingeva quest'opera
per Torino nell'ultimo tempo della sua vita e che il
committente non la volle più non avendola egli po-
tuta terminare per malattia. Fu quindi compiuta da
Pietro Bianchi e venduta a un portoghese.

9. Uccisione di Abele.

Opera dipinta per Arcangelo Gorelli e che, secondo il
Pascoli: « ...rappresentava Caino in atto di percuotere
Abele ». Quindi non può essere una replica del Caino
sopra ricordato (n. 3).

1 Probabile errore perchè nelle stampe si legge l'anno
1746.

2 Serie cit.

3 Kunsblerlexikon. Può essere che la notizia si riferisca
solo al ritratto più sotto ricordato tra le opere attribuite
al Luti (n. 12).

4 Treasures of art in Great Britain, voi. Ili, p. 393.

10. Maddalena penitente.

Ne abbiamo notizia da una stampa di Nicolas Dau-
phin de Beauvais, ov'è la scritta: « Sainte Magdelaine
penitente, tableau du Chevalier Benedetto Luti, qui
est dans le Cabinet de Mr. Crozat ».

III.

OPERE ATTRIBUITE.*

1. Ascoli Piceno: Galleria Comunale - Cristo

appare agli Apostoli.
Sarebbe replica del quadrettò di S. I uca.2

2. Berlino: Collezione Blankensee - Maddalena

in preghiera.
Ricordato da Parthey.

3. Darmstadt (già in) - Mosè che riceve le tavole

della Legge.
Era nella Galleria di Darmstadt tra i quadri prove-
nienti dalla raccolta viennese del conte Truchses-Zeyl-
Wurzach (cfr. Frimmel, BWter jiir Gemàldekunde, I,
28). Fu venduto all'asta il 19 ottobre 1920, presso
Math. Lempertz in Colonia,3 nè mi è stato possibile
sapere dove sia andato a finire.

4. Darmstadt (già in) - Maria, Cristo e Giovanni.

Era già nella Gemaldegalerie di Darmstadt, ora
non si sa più dove sia.

5. Dessau: Amalienstiftung Galerie: Sacra Fa-

miglia.

Se si può intravedere qualcosa della maniera del Luti
in questo quadro ridotto ora in condizioni pietose
(specie a causa dei soliti restauratori) non si può fare
il nome del nostro artista.4

6. Dresda: Gemaldegalerie - Madonna.

Confrontata con l'altro ovato della stessa Galleria
(v. opere c< rte n. 5) sembra di fattura un po' greve per
essere proprio di mano del Luti. Tuttavia può ben
darsi che sia pure opera sua.

7. Eirenze: Uffizi - Autoritratto.

8. Genova: Palazzo Spinola - La Vergine,

9. Genova: Palazzo Spinola - Cristo.

1 Farò menzione tra queste anche di opere che potranno
essere sicuramente del Luti, ma sulle quali non posso pro-
nunciarmi, non conoscendo le opere stesse nè una loro foto-
grafia, e non essendovi neppure notizie storiche sicure che
possano permettere di darle del nostro. Inoltre alcune di
queste opere può essere che ora non siano più al loro posto
o che siano andate perdute.

s Cfr. Bollett. d'Arte, XIII (1919), p. 14.

3 Devo questa notizia e quella analoga relativa al qua-
dro seguente alla cortesia del prof. Freund, direttore del
Museo Civico di Darmstadt.

4 Sono gratissimo a S. E. il Generale Von Basedow per
avermi segnalato questo quadro e per avermi cortesemente
procurato la fotografia di quello n. 32.
loading ...