Bartoli, Alfonso
I monumenti antichi di Roma nei disegni degli Uffizi di Firenze (Band 6): Descrizione dei disegni — Roma, 1923

Page: 43
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bartoli1923bd6/0048
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
(Baldassarre PERUZ2I)

43

(Baldassarre Peruzzi)

Arch. 410 verso. Tav. CXXIII, fìg. 222.

Schizzo prospettico del così detto Tempio di Bacco
(chiesa di S. Urbano) presso la Via Appia.

Nota di giornate di lavoro degli artisti :

M\aestr\o Jac\om\o siciliano pittore [v...?| „

Zara (?) pictore.

• w\,

Iouan de ztdene pictore.

• 22 „

Ioanni ant\oni\o orejice .

• 2Ó „

Siluestro da bressa fabro.

• !>b -

Iacomo d arrezo pittore .

. 17 »

Matheo miniatore .....

• 22 „

Domenico.. .

. 22 „

Baldassarre jictore.

. 21 „

Tecnica: penna.

Alt. 215 - Largh. 146.

Carta bianca.

II recto ripètuto nel Libretto (c. 63 v. del cod. S. II. 4 della Bibl.
Comunale di Siena). Vedi le notizie preposte a questa serie di disegni.

Bibliografia. - Ferri, 174 e 190. Milanesi in Vasari, IV, 618.

Recto : Lanciani, Pantheon, 12. Lanciani, Iseum et Serapeum, 38. Hulsen,
Porticus Divorum und Serapeum, 38.

VersorEgger, Cod. Escur., 99.

Arch. 426. Tav. CXXIV, fig. 223.

1) Ricordo in pianta misurata non identihcabile.

2) 3) e 4) Schizzi dell’esterno, in sezione e in pianta
misurata del sepolcro al II miglio — III dalla Porta Ca-
pena — della Via Appia. (Cfr. Serlio, Architettura, III,
pag. 53. Canina, Via Appia, tav. IX, fig. 2 e 3).

Tecnica: 1) matita nera; 2) 3) 4) penna.

Alt. 215 - Largh. 160.

Carta bianca.

II n. 4 è lo schizzo preparatorio per il dis. 1651, Tav. CXLVIII,
hg- 302.

Frammenti di taccuini.

I disegni, che qui appresso descrivo e che riproduco nelle Ta-
vole CXXIV-CXXXII, fig. 224-241, mi sembra abbiano appartenuto a
taccuini diversi.

Basandomi sui caratteri esteriori — tecnica, carta, formato — li
ordino in quattro gruppi, frammenti di altrettanti taccuini, che distinguo
con le lettere A, B, C, D.

Taccuino A.

I dis. 406, 412, 415, 444 e 479 sono tutti a matita rossa e su
identica carta, avente per filigrana un cerchio con una sirena che stringe
nelle mani le estremità della doppia coda.

Fecero parte di un taccuino: del quale il dis. 479 è un foglietto
intero ; gli altri quattro disegni sono mezzi foglietti. Per quanto si può
argomentare da queste carte superstiti, oggi tutte più o meno smarginate,
il formato del Taccuino doveva essere non minore di mm. 230 X 170.

La composizione del Taccuino risale probabilmente al 1519 circa;
vedi le osservazioni al dis. 415, Tav. CXXVI.

II Taccuino passò a Sallustio, che vi aggiunse disegni e indica-
zioni.

Arch. 444 recto. Tav. CXXIV, fig. 224.

1) Ricordo di decorazione murale.

2) “ cl\e\ll ofiera dreto a • S • Apostolo i\n\ sul
monte „ - Ricordo in profilo misurato di particolare
della cornice del Tempio del Sole.

3) Schizzo della decorazione della. sima e dell’ovolo
della stessa cornice.

Arch. 444 verso. Tav. CXXV, fig. 225.

1) Ricordo misurato della cornice del Tempio del
Sole.

2) “ alto de la colunna „ - Ricordo di sommoscapo
di colonna.

3) e 4) Schizzi di cornice raccordata alle propor-
zioni della testa umana.

5) Schizzo di base attica raccordata alle propor-
zioni del piede umano.

Tecnica: penna, ma 1) e 2) del verso a matita rossa ripassata a penna.

Alt. 222 - Largh. 146.

Carta bianca.

Tutto il recto e i n. 3-5 del verso sono di mano di Sallustio.

Non vedo a che si riferisca la nota di Baldassarre « cauo dela gola
della basa », cui Sallustio ha aggiunto « di queste ce n e i\n\ una altra
carta ».

Bibliografia. - Ferri, 157 e 202. Milanesi in Vasari, IV, 619.

Arch. 406. * Tav. CXXV, fig. 226.

1) “ p\re\sso a terme diocljtiane uerso l acqua
itjrgine „ - Ricordo in pianta misurata del portico
adiacente alla piscina esistente ancora in parte presso
il vicolo di S. Nicola da Tolentino. (Cfr. Lanciani,
Forma Urbis, tav. 9).

2) Schizzo in alzato di un ingresso preceduto da
pilastri.

3) Ricordo misurato di base attica.

4) Ricordo della decorazione di un soffitto a la-
cunari ottagoni.

Tecnica: 1) penna; 2), 3) e 4) matita rossa.

Alt. 215 - Largh. 165.

Carta bianca.

II n. 2 non mi sembra di mano di Baldassarre.
loading ...