Bartoli, Alfonso
I monumenti antichi di Roma nei disegni degli Uffizi di Firenze (Band 6): Descrizione dei disegni — Roma, 1923

Page: 88
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bartoli1923bd6/0093
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
(Antonio da Sangallo il giovane)

— 88 —

(Antonio da Sangallo il giovane)

Arch. 1168 recto. Tav. CCLXXXIII, fig. 468.

“ questo edifttio e di matonj bene lauorato i \n\
sul ftume d aquadacia i\n] fra la strada di santo
bastiano e la strada di porta latina achanto a una
gualchiera di pannj e dalla facia dt retro sono tre
finestre simile e nelle facie laterale sono una p\er\
facia chome apare „ - Pianta al piano della cella
(“ pianta di sopra „), pianta del sotterraneo (“ pianta
di sotto „), alzati dell’esterno e particolari del sepolcro
(di Annia Regilla?) presso l’Almone fra la Via Appia
e la Via Latina (cfr. Canina, Edifizi, VI, tav. XVIII).

Arch. 1168 verso. Tav. CCLXXXIII, fig. 469.

1) “ Questo edifitio si e pasato schola grecha alle
radicie oue chomi\n\cia mo\n\te auentino „ - Pianta di
casa antica; dipende dal dis. 1201, tav. CCXX.

2) - 5) “ nelle mura di roma i\n\ fra lo populo e
l fiume „ - Pianta, alzato e particolari di sepolcro an-
tico “ doricho „ rimasto incorporato nelle mura aure-
liane ( “ mura di roma „) fra la Porta del Popolo e
il Tevere (cfr. Lanciani, Forma Urbis, tav. 1; Egger,
Handzeichnungen der Hof-Bibliothek, n. 273).

6) “ Schala p\er\ andare a chauallo „ - Schizzo
in pianta da congiungersi col n. i.

Bibliografia. - Ferri, 133, 162, 163, 199.

Arch. 1160 recto. Tav. CCLXXXIV, fig. 470.

1) “S\an] piero a ui\n\chola „ - Ricordo in pianta,
con qualche misura, della chiesa di S. Pietro in Vin-
culis.

2) Schizzo di urna sepolcrale.

3) Schizzo in pianta delle Tefme di Traiano. Con
la nota “ Le chollonne delle terme di tito (intendi: di
Traiano) sono grosse palmi 6 34 i\n\ fondo nel umo „.

Arch. 1160 verso. Tav. CCLXXXIV, fig. 471.

Ricordo in pianta, misurata, non identificabile.

Tecnica: recto) penna; verso) matita rossa.

Alt. 260 - Largh. 192.

Carta bianca. Filigrana: vedi le notizie preposte a questa serie di disegni.
Bibliografia. - Ferri, 153, 203.

Serie N.

È costituita dai dis. 1140, 1165, 1166, 1174 (tav. CCLXXXV-
CCXCII) uguali di formato. I dis. 1140, 1165 e 1174 hanno per fili-
grana una targa araldica caricata da un’anatra e sormontata da stella
a sei raggi (Briquet, 12235); dis. 1166 ha un cerchio con scudo
araldico caricato da tre caprioli, posato su un cavallp passante (Bri-
quet, 1131, dove però il cerchio è sormontato da una stella).

La serie contiene una raccolta omogenea di studi in buona forma
dei c[uali gli appunti preparatori si ritrovano, in parte, nei disegni iso-
lati e nelle serie B, C, D, E.

Arch. 1174 recto. Tav. CCLXXXV, fig. 472.

1) Dimostrazione grafica delle proporzioni della
base corintia in relazione alle proporzioni della co-
lonna.

Studi dei tre templi del Foro Olitorio:

2) ricordo della distanza intercedente fra il tempio
dorico (“ foue statom „) e il tempio ionico (“ Sant
nichola „) e della maggior altezza di questo rispetto
a quello; con la nota: “ L inbasame\n\ti di questi
edfttii erono i\n\ piano cio\e\ li piani loro p\er\che
quello di statori non a^tea base e l capitello di santo
nichola e piu alto che quello di foue statori piedi
ij dita 10»;

3) ricordo misurato della fronte del portico del
Tempio dorico; con la nota: “ Questo aueua li trigrifi
i\n\ sitl ca\n\to e. lle metofe (leggi: metope) eqitale
ma ll itercolunni di sul cantone erono piu stretti
che lli altri dita 8 cosi dalli i\i\ (= due) lati come
p\er\ faccia quale e itno de dua i\n\co\n\uenie\n\ti
che dice uitruui (= Vitruvio) che fa qtta\n\do si mette
li tigrifi i[n\ sulli canti ch e necesario 0 che si
facia ditto i\n\tercolunnio piu stretto 0 la metofa
del ca\n\to piu llo\n\ga che ll altre „ ;

4) pianta di tutti e tre i templi con riferimento al
“ porticho del teatro „ di Marcello ;

5) “ f oue statori „ - ricordo del portico e della
porta del Tempio dorico;

6) “ St° nichola „ - ricordo del portico del Tempio
ionico rispondente alla chiesa di S. Nicola;

7) “ le Carcere „ - ricordo del portico e della porta
del Tempio ionico (per errore Antonio gli attribuisce
i capitelli corinti) fra la chiesa di S. Nicola e il Tea-
tro di Marcello.

Arch. 1174 verso. Tav. CCLXXXVI, fig. 473.

Seguito del soggetto precedente:

1) “ Porta delle Carciere „ - ricordo della porta
del Tempio ionico fra la chiesa di S. Nicola e il
Teatro di Marcello; con la nota: “ La colonna capi-
tello basa del difitio cori\n\to (correggi: ionico) di
S\an\to nichola e alta p. ji di. j La porta e alta

Tecnica: penna.

Alt. 278 - Largh. 212.

Carta bianca. Filigrana: vedi le notizie preposte a questa serie di disegni.
loading ...