Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 1.1889

Page: 601
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1889/0340
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
I COMMENTARI! DEI LUDI SECOLARI ACGESTEI E SEVERIANI

SCOPERTI IN ROMA SULLA SPONDA DEL TEVERE

PRESSO S. GIOVANNI DEI FIORENTINI

Il 20 settembre del 1890 resterà memorabile ne-
gli annali dell' archeologia romana, per la fortunata
scoperta di frammenti epigrafici contenenti i commen-
tarli dei ludi secolari, i quali cominciarono in quel
giorno a rivedere la luce.

Si rinvennero sulla sponda sinistra del Tevere,
nei lavori per la sistemazione del corso urbano del
fiume, e precisamente in via di Civitavecchia, nel-
l'area dove sorsero le case del signor Adriano Bosi e del
conte Luigi Primoli (cfr. tav. I n. 27-34). Quivi, fa-
cendosi gli sterri pel passaggio del grande collettore,
alla profondità di 7 e più metri dal piano attuale, si
riconobbero muri di età romana, costruiti con blocchi di
tufo ad opera quadrata, i quali o potevano appartenere
ad antiche arginature del fiume, ovvero, come parve più
probabile, alla testata di un antico ponte (tav. I, muri
■We P). Aderente a questi muri, e nella parte verso il
fiume, si scoprì un altro muro di costruzione tumul-
tuaria (ib. muro M), nel quale, o usati come sem-
plici materiali di fabbrica o addossati, si incontrarono
alcuni pezzi marmorei iscritti, che per la eccezionale
loro forma mostravano aver fatto parte di un grande
monumento.

Avvertito dal solerte soprastante degli scavi sig.
Alessandro Tommasini, mi recai immediatamente ad
osservare quei pezzi, dei quali fu facile riconoscere
la straordinaria importanza. Sette di essi erano di un

grande titolo, che, stando alla sola forma dei carat-
teri, risaliva all'età augustea. A confermare tale giu-
dizio bastava la lettura di alcuni versi del testo, ove
col nome dell'imperatore ricorrevano i nomi di per-
sonaggi che ebbero gran fama nel regno di Augusto.
In altri dieci frammenti di un'altra lapide ricorrevano
i nomi degli Antonini.

Essendo stato riconosciuto che i grandi pezzi ap-
partenevano al commentario dei ludi secolari celebrati
sotto Augusto l'anno 17 av. Cristo, e che i pezzi mi-
nori si riferivano ai ludi celebrati sotto Settimio Se-
vero, l'anno 204 dell'era nostra, furono subito date le
disposizioni necessarie affinchè fossero istituite accu-
ratissime indagini per il recupero di altri pezzi dei
due titoli, non potendosi pretendere che i lavori per
la sistemazione del fiume, eseguiti sotto la direzione
di altri ufficii e con altro fine, potessero in tutto cor-
rispondere alle maggiori esigenze degli studi archeo-
logici. Ed essendo stati presi gli accordi col Ministero
dei lavori pubblici, e quindi con l'ufficio speciale pei
lavori del Tevere, e con l'impresa assuntrice delle
opere, il giorno 22 di settembre si incominciarono i
nostri scavi ; e quel giorno medesimo si ebbe la for-
tuna di scoprire in mezzo ai citati muri altri 24 pezzi
della seconda lapide, più. un grande frammento della
prima.

Il giorno 23 si scoprirono altri 21 pezzi iscritti,
loading ...