L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 26.1923

Page: 101
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1923/0123
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BENEDETTO LUTI

IOI

Se questo quadro può dirsi d'un notevole valore, disegnato con innegabile elegante
bravura, splendente di seriche luci, si sente in esso una discreta dose di quell'accade-
mismo tanto dannoso al nostro pittore. Tuttavia esso rimane una delle migliori opere del
nostro, che così si rivela sentimentale pittore di storie, come avremo occasione di notare
più oltre a proposito del Miracolo di S. Monica; il suo contenuto non era quindi un reto-
rico motivo imposto dalla religione convenzionale, ma qualcosa di lirico e di umano,
quasi da preromantico.

In questi anni il Luti pure dipinse quel quadro di S. Anna che insegna a leggere alla
Vergine, ora in Burghausen, quadrone composto e meditato, col tendone in alto, la

Fig. il. — B. Luti: Maddalena.
Compiègne, Palais National. (Fot; E. Hutin).

tavola coi fiori e S. Anna in posa nobile, che, preziosa, tiene con la sinistra il lembo del
velo e con la destra regge il libro miniato, mentre Maria, in veste di festa, impara la le-
zione con ogni cura. Questa tela, anche se mancata, ha una qualche eleganza di disegno,
una qualche luminosità nella figura di Maria, e si noti quel line lineato paese nello sfondo
con una fìguretta neoclassica in bianca tunica.

In questo stesso periodo il nostro dipinse quella famosa Annunciazione, ora nel mo-
nastero delle monache di Sala in Pistoia,1 opera manierata nell'insieme, reniano all'evi-
denza, nella figura della Madonna, insipida pupattola dal solito volto tondeggiante, nel
liscio e nel lustro oleografico della maggior parte di questa pittura. Ma bisogna pure ri-
cordare quell'angelo annunziante che appare su di una nube a Maria, figura di facile am-
pie/za, mirabile di colore. Splende la bianca luminosità della tunica e tocchi vivaci,

1 Ringrazio il cav. Guido Macciò ispettore dei Monumenti a Pistoia per avermi reso possibile di
vedere tale quadro.
loading ...