L' arte: rivista di storia dell'arte medievale e moderna — 26.1923

Page: 100
DOI issue: DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/arte1923/0122
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
100

VITTORIO MOSCHINI

Se dunque il Luti, nella Vestizione di S. Ranieri, se la cavò in parte bene, lo dovette
al fatto che riuscì a sfruttare quanto di lirico v'era nell'amoroso languore del femmineo
adolescente. Tutto lo scenario, che sarebbe stato parte preponderante per un napoletano
ed occasione della più gustosa pittura, non fu per il nostro che cosa morta, accademica-
mente dipinta perchè non sentita.

Prossimo al quadro di Pisa è il S. Carlo Borromeo che impartisce l'estrema unzione
agli appestati (fig. 8), ora nella galleria di Schleissheim. In questa romantica scena, che
si svolge in primo piano, quasi bassorilievo profilato sullo sfondo chiaro atmosferico ani-
mato di delicate figurine, il Luti volle nel maggior grado possibile sentire il suo soggetto,

Fig. io. — B. Luti: Maddalena. Parigi, Louvre.
(Fot. Braun).

e se anche lo rese con un fare narrativo sentimentale fino all'effetto, egli riuscì a dare
espressione psicologica a talune delle sue figure, a raggiungere una certa aria d'insieme.
Stupore egli dipinse nel popolano che apre le braccia per la meraviglia, serietà e atten-
zione nell'uomo che tiene aperto il libro delle preghiere, risolutezza e forza d'animo in
S. Carlo, orrore e timoroso turbamento nel chierico che alle sue spalle regge il cero e
osserva la madre coi figli nel gruppo dei moribondi.

Nella cura di determinare i personaggi della scena il nostro si valse d'una maniera
pittorica assai disegnata, ravvivata di chiari tocchi nelle parti luminose, ma, nonostante
ogni valore disegnativo delle singole parti, si avverte nell'insieme un gioco di luci cri-
stalline, di molteplici spezzati rillessi, che dà a tutta la scena una trasparente coloristica
luminosità.

Notiamo pure in quest'opera un certo verismo alla bolognese (studio dal vero con
spirito accademizzante), che ci fa quasi pensare al Domenichino, del quale del resto il Luti
era stato assai studioso.
loading ...