Cartari, Vincenzo; Pignoria, Lorenzo [Oth.]
Seconda Novissima Editione Delle Imagini De Gli Dei Delli Antichi Di Vicenzo Cartari Reggiano — Padua, 1626 [Cicognara, 4688]

Page: 340
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/cartari1626/0382
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
.«'*•» •'.-►

» **>£>» 1^

Baccho- ha
più. cognomi»

"Rloflrato.
Baccho di di-
uerfe età*

Vino inteso
per fiacco.

3 40 Imagini de i Dei



«rVirV WW^ *^nnp fw(W^sr (VW

BAC



HO


E N C H E il troui, che Bacche fono
vn'ardito Capitano, & di gran valore,
& che soggiogasse diuerse nationi;non
dimeno non tanto per quello fu cele-
bre il nome suo appresso de gli antichi»
quanto perche fu creduto ritrouatore
del vino, &: che innanzi à tutti gli altri
ne haueffe moskato l'vso a'mortali,
onde come Dio l'adorarono poi, né
Baccho solamente, ma Dionifìoanco»
ra, & Libero Padre lo chiamarono, 8c
Leneo, & Lieo lo dissero, elprimendo in lui con diuersi cognomi, gli
eirettijche fa in noi il vino, come mostrerò, secondo che verrà a pro-
posto in dileguando la sua imagine che fu da gli antichi rappresen-
tata in molti simulacri, & in diuerse statoe quando ad vn modo, o
quando ad vn'aitro : percioche la fecero talhora in forma di tenero
fanciullo, talhora di feroce giouane, & talhora di debole vecchio*
nuda alle volte, & alle volte veftita, & quando con carro, e quando
ienza. Onde Filoslrato scriue nella tauola, che ei fa di Ariadna,che
molti sono i modi da sar conoseer Baccho per chi lo dipinge, ò scol-
pisee. Perche vna ghirlanda di hedera con le itie coccole mofìra, che
egli è Baccho, due piccole cornette parimente, che spuntino dallo
tempie, filino il medésimo, & vna Pantera ancora, che gli si metta
appretto. Le quali cose per lo più sono tirate dalla natura dd vino,
del quale intendono spessbi Poeti sotto il nome di Baccho, perche,
come dilli, cine fu creduto il ritrouatore, mostrando a* mortali già
da principio, come si haueuano da raccoglier l'vue dalle viti, e spre-
mere il dolce succo tanto grato,& vtile ancora a chi temperatamente
i'via, sì come à gli disordinati beuitori apporta granulimi danni ; il
che mostrarono gli antichi nelle imagini di Baccho * Imperoche fa-
cendolo nudo voleuano dire,che'l vino,& la vbriachezza spesfo scuo-
pre quello, che tenuto fu prima occulto con non poca diligenza : on-
de ne

■■»•

•3st

4}

41

•Ws

4



à

m







4

1^


loading ...