Bullettino archeologico Napoletano — N.S.6.1857-1858

Page: 153
DOI issue: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ban1857_1858/0161
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
BULLETTINO ARCHEOLOGICO NAPOLITANO.

NUOVA SERIE
N.° 144. (20. dell' anno VI.) Giugno 1858.

Descrizione della casa della del poeta tragico in Pompei. Canlinuazione del n. H4.—Osservazioni sull' o-
pera, che ha per titolo : Die Munzen des Tracischen Kóenigs Lysimachus, von L. Mvller Kopenhagen ,
1858 in 4.° con IX tav.—Della scrittura SESSTIO per SESTIO, che s'incontra in una medaglia Sicula.

Descrizione della casa delta del poeta tragico
in Pompei. Continuazione del n. iii. <

Nella porzione di muro, eh' è a destra, presso
!' entrata del tablino, è dipinto in campo giallo un
alato Amore con clamide recando la face.

Stanzetta a sinistra dell' atrio. Questo compreso
ha soglia di piperno. Il pavimento è signino. Sorge
a sinistra un piccolo pilastrino di fabhrica ; e di lato
è un grado di mattoni, che dava principio ad una
scala probabilmente di legno , la quale conduceva al
piano superiore. Le pareti son gialle, divise a scom-
partimenti da rosse linee e con bianchi ornamenti,
terminate inferiormente da zoccolo rosso con gialli
riquadri ed ornati. Nel campo giallo a sinistra è un
bianco augello volante con ali aperte, a destra un
quadretto ora perduto, Nel muro di fronte nell'an-
golo è un incavo arcuato, con grado al disotto , per
inserirvi qualche mobile. Più in su nel campo giallo
è un cigno con tenia nel becco e fralle unghie, non
che due quadretti affatto perduti. Ne'duelati, ove non
era la scala, vi è pure una porzione di parete rico-
perta di bianco intonico , sul quale spiccano rossi ri-
quadri, ove sono alcuni gialli ornamenti. Tragli scom-
partimenti son sospesi un disco o patera con tenia
pendente , un vaso o catino con manico superiore, e
festoni di foglie. Àppajono in alto i fori che riceve-
vano le travi del soffitto , ed al disopra una porzione
di rozzo intonico bianco appartenente alla stanza del
secondo piano.

Potrebbe supporsi che questo primo compreso da
noi descritto, dal quale era lecito osservare chiunque
entrasse nella casa, o si preparasse a salire nel piano
superiore, sia da riputar la dimora del portinaio , o

per dirlo in vocaboli latini cella osliarii.
anno vi.

Piccolo chiuso a destra dell' atrio. Questo rozzo
compreso è sì angusto , che non sembra capace di
accogliere comodamente un uomo. Sarebbe forse de-
stinato a ricovero di un robusto cane messo ivi a cu-
stodia della casa? Il dipinto del latrante animale allo
ingresso di questa nobile abitazione porge un argo-
mento a sostegno della nostra conghiettura. Il Raoul-
Rochette lo riputava un magazzino ( maison du poele
pag. 9): a quest'uso neppure si presta la ristrettezza
del sito.

Cubicolo a sinistra dell' atrio. Per la soglia di pie-
tra vesuviana si passa al pavimento, eh' è a musaico
di bianche pietruzze circondato da nere linee. Mollo
importanti sono i dipinti che ne fregiano le pareti.
Quella di fronte, già pubblicata dal Raoul-Rochette
[maison du poste tav. 7. ), ci offre ai due Iati e nella
parte inferiore rosso intonico con gialli ornamenti.
Al destro lato è nel campo rosso un Amore alato con
clamide, e al sinistro un simile Amore con tazza.
Nel mezzo della parete è un largo scompartimento
di giallo con verdeggianti festoni, circondato a destra
ed a sinistra da svelta e capricciosa architettura, che
mostrasi in bianco fondo. Questa architettura offre
d'ambe le parti, nel basso un rosso pluteo , ed in-
dietro una trabeazione sostenuta da una tenue co-
lonnetta con jonico capitello, ed all'estremo della
cornice ò un alato grifo: più indietro apparisce un'
altra simile trabeazione , sotto la quale si mirano an-
cora due svelte colonnette ; e sulla cornice poggia
un vaso ad un sol manico (prochoos). Un grazioso
quadretto adorna il giallo scompartimento. Esso ci
presenta il clamidato Frisso, col capo circondato di
nimbo, che attraversa il mare sull'ariete; ed Elle
tutta nuda e con scarmigliala chioma a lui distende
deplorando le mani. Questo quadretto vedesi in pic-

20
loading ...